BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NOTIZIE MPS/ In Borsa chiude a -2,75%. DL Popolari: il Governo verso il no alla fiducia

Pubblicazione:martedì 10 marzo 2015 - Ultimo aggiornamento:martedì 10 marzo 2015, 17.33

Infophoto Infophoto

MPS NEWS Piazza Affari archivia una giornata negativa, con un -0,97% e Mps cede il 2,75% tornando così vicina ai 58 centesimi ad azione. Intanto alla Camera è iniziata la discussione sul decreto legge di riforma delle popolari e a quanto pare il Governo non sarebbe intenzionato a porre la fiducia sul provvedimento, anche perché le opposizioni hanno deciso di ridurre gli emendamenti presentati.

 

MPS NEWS Piazza Affari è passata in rosso e Mps cede ora il 2,7%, poco sopra i 58 centesimi ad azione. Intanto Bankitalia fa sapere che a gennaio il tasso di crescita delle sofferenze bancarie è stato pari al 15,4%, in salita rispetto al 15,2% di dicembre. 

MPS NEWS Piazza Affari si muove in rialzo e Mps guadagna lo 0,5%, superando così la soglia dei 60 centesimi ad azione. Intanto Carige, altra banca italiana bocciata agli stress test europei come Montepaschi, potrebbe presto vendere Cesare Ponti, controllata attiva nel settore del private banking. Banca Finnat ha infatti presentato, secondo quanto riporta Milano Finanza, un’offerta di circa 40 milioni di euro.



© Riproduzione Riservata.