BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

BANCHE/ Guzzetti (Acri): Protocollo di autoriforma delle Fondazioni porta innovazione assoluta

Le fondazioni bancarie hanno varato ieri un progetto di autoriforma, che dovrà ora essere siglato dal ministro Padoan e dal Presidente Acri, Giuseppe Guzzetti, che ha espresso soddisfazione

Giuseppe GuzzettiGiuseppe Guzzetti

Le fondazioni bancarie hanno varato ieri un progetto di autoriforma, che dovrà ora essere siglato dal ministro Padoan e dal Presidente Acri, Giuseppe Guzzetti, dopo che le stesse fondazioni avranno deliberato la modifica dei propri statuti, con la riduzione delle partecipazioni nelle banche. In particolare, dovranno scendere al 33% nell’arco di tre anni. Guzzetti ha espresso soddisfazione per l’adesione dei vertici delle fondazioni ai contenuti dell’intesa. “Da sempre -ha detto Guzzetti - l’Acri concorre efficacemente al perseguimento delle finalità che il legislatore ha assegnato alla vigilanza (Mef) favorendo la diffusione tra le fondazioni di origine bancaria di buone pratiche operative e l'elaborazione di codici e prassi comportamentali, che possano orientare, in forma condivisa, il raggiungimento di migliori e maggiori standard operativi, in termini di trasparenza, responsabilità e perseguimento degli interessi statutari, come attesta la Carta delle Fondazioni varata dall'Associazione nell'aprile 2012”. Inoltre, “questo protocollo è in continuità, nella sostanza, con scelte già effettuate da molte Fondazioni, ma porta un'innovazione assoluta nel rapporto fra vigilante e vigilato, perché ha trovato nel dialogo e nel confronto costruttivo lo strumento ideale per favorire comportamenti e prassi sempre più virtuose, nell'interesse delle comunità e dell'intero Paese”.

© Riproduzione Riservata.