BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DDL RAI/ Minoli: Renzi, ecco i nodi che bloccano la tv di Stato

Pubblicazione:giovedì 12 marzo 2015

Infophoto Infophoto

Lo ritengo indispensabile.

 

Enel e Rai non sono due soggetti diversi?

Sono due soggetti diversi ma entrambi rispondono agli interessi generali dello Stato.

 

Il canone resta una delle tasse più odiate…

Appunto, quando sarà in bolletta nessuno si accorgerà più di pagarla. E poi il problema del canone non è che sia una tassa odiata o amata, ma che risponda alla domanda di qualità di chi paga. Il canone copre solo il 50% dei costi della Rai, non il 100%. L’altro 50% è coperto dalla pubblicità.

 

Conviene vendere quote di Rai Way a EI Towers, visto che il bilancio Rai non è florido?

Il bilancio Rai non è pessimo. E in ogni caso il mercato sta facendo quello che il centrosinistra non ha fatto, rinunciando ad approvare a una legge sul conflitto di interessi. Il fatto che Rai Way ed EI Towers siano insieme non comporta nessun problema. Se poi il problema è di ordine politico, perché riguarda Berlusconi, la questione è diversa. Il mercato fa giustizia di quello che non è stato in grado di fare la politica.

 

In che senso?

Non si capisce perché EI Towers non possa scalare Rai Way nel momento in cui è quotata in Borsa. E del resto non c’è bisogno di tenere un controllo pubblico del 51%. L’Enel per esempio è statale a meno del 30%. Un azionista che possiede il 30% è in grado di bloccare un’azienda.

 

Le quote di Rai Way andavano vendute prima?

Questa era già un’ipotesi del governo Prodi. Poi Prodi cadde e il centrodestra non volle vendere le quote perché Gasparri si oppose.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.