BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

EQUITALIA/ Rateizzazioni dei debiti, cosa può fare chi ha perso il beneficio?

Per chi ha perso il beneficio della rateizzazione dei debiti con Equitalia alla data del 31 dicembre 2014 ci sarà una nuova opportunità, grazie a quanto stabilito dal decreto Milleproroghe. 

foto:Infophoto foto:Infophoto

Per chi ha perso il beneficio della rateizzazione dei debiti con Equitalia alla data del 31 dicembre 2014 ci sarà una nuova opportunità, grazie a quanto stabilito dal decreto Milleproroghe. Tale decreto dà la possibilità di chiedere un massimo di 72 rate (6 anni) e la domanda si dovrà presentare entro il 31 luglio prossimo. È possibile reperire la modulistica sul sito www.gruppoequitalia.it. C’è tuttavia un limite: il nuovo piano non è prorogabile e decade in caso di mancato pagamento di due rate, anche nel caso non siano consecutive. Ormai la metà delle riscossioni di Equitalia avvengono tramite il pagamento rateizzato, tanto che nei primi due mesi del 2015 si contano circa 20mila nuove richieste di rateizzazione alla settimana. L’ammontare complessivo di rateazioni è di 2 milioni 650mila per un importo di 28,5 mialiardi di euro. Nel 2014 Equitalia ha recuperato 7,4 miliardi di euro con un incremento del 4 per cento rispetto al 2013. In dettaglio le somme recuperate sono: Erario + 4 per cento, Inps + 15 per cento e Inail + 17,5 per cento. Nei primi due mesi di quest’anno Equitalia ha recuperato circa 1,2 miliardi di euro. L’anno precedente più del 63 per cento è stato recuperato da debitori di importi che superavano i 50mila euro. (Serena Marotta) 

© Riproduzione Riservata.