BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NOTIZIE MPS/ In Borsa chiude a -0,61%. DL Popolari domani in aula al Senato

Pubblicazione:mercoledì 18 marzo 2015 - Ultimo aggiornamento:mercoledì 18 marzo 2015, 17.32

Infophoto Infophoto

MPS NEWS Piazza Affari chiude anche oggi in ribasso, con un -0,69%, e Mps riesce a ridurre le perdite fermandosi a -0,61%, sopra quota 57 centesimi ad azione. Domani il decreto popolari approderà in aula al Senato, dopo aver ricevuto il via libera senza modifiche da parte delle commissioni Finanze e Industria. Il voto finale dovrebbe svolgersi martedì. Vedremo se il governo porrà la fiducia per evitare una terza lettura alla Camera.

MPS NEWS Piazza Affari soffre anche oggi e Mps cede il 2,7%, scendendo sotto i 56 centesimi ad azione. Intanto il ministro Padoan ha fatto sapere che il Governo sta valutando diverse opzioni per affrontare il problema delle sofferenze bancarie, ancora in aumento. Nelle scorse settimane si era ipotizzata la costituzione di una bad bank di sistema, ma negli ultimi giorni sono stati diffusi rumors secondo cui il Governo avrebbe fatto marcia indietro sul tema.

MPS NEWS Se Piazza Affari si muove intorno alla parità, non va altrettanto bene per Mps, che cede l'1%, scendendo sotto quota 57 centesimi ad azione. Intanto, secondo quanto scrive Milano Finanza, ancora la lista del Cda dei grandi soci sarebbe bloccata da veti incrociati. Sarebbe anche spuntato il nome di Lorenzo Bini Smaghi quale presidente al posto di Alessandro Profumo, ma lo stesso ex membro del board Bce ha smentito la notizia. Oggi è attesa una nuova riunione che potrebbe essere decisivo per lo sblocco della lista.



© Riproduzione Riservata.