BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IMU TERRENI AGRICOLI/ Il decreto diventa legge: ecco tutte le novità e le esenzioni

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

IMU TERRENI AGRICOLI, TUTTE LE NOVITA' - Con 272 voti a favore, 153 contrari e 15 astenuti, l'Aula della Camera ha approvato definitivamente il decreto legge sull’Imu agricola. Il decreto, scrive il deputato del Pd Ettore Rosato, vicecapogruppo vicario a Montecitorio e coordinatore di Area Democratica, interviene sui criteri di classificazione dei terreni agricoli, di fatto annullando il decreto ministeriale con cui si era ristretta la platea dei terreni montani esentati. Il provvedimento ripristina inoltre i precedenti criteri Istat, riconoscendo l’esenzione totale a 3.546 Comuni e l’esenzione parziale a 655 unità. Ecco alcune misure previste: non saranno previste sanzioni né interessi per chi pagherà l'Imu sui terreni agricoli in ritardo, entro il 31 marzo, mentre coloro che hanno già versato l'imposta per il 2014 ma che, grazie al nuovo decreto, sono ritornati ad essere esentati dall’imposta, "avranno diritto al rimborso o alla compensazione qualora il Comune abbia previsto tale facoltà con proprio regolamento". Si legge anche che saranno esentati dal pagamento quei terreni che erano già esenti in virtù del decreto ministeriale del 28 novembre 2014. Prevista poi una detrazione di 200 euro dal 2015 sull’Imu agricola per i terreni della cosiddetta "collina svantaggiata" posseduti e condotti da coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali, per cui viene creata un'apposita categoria A0. L’esenzione, scrive ancora Rosato, è stata estesa anche ai terreni a immutabile destinazione agro-silvo-pastorale a proprietà collettiva indivisibile e inusucapibile e a quelli ubicati nelle isole minori.



© Riproduzione Riservata.