BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

NOTIZIE MPS/ In borsa chiude a -0,25%. Decreto popolari: domani il Governo deciderà sulla fiducia

Vediamo le notizie del giorno su Mps: dall'andamento del titolo in Borsa alle news e ai rumors pubblicati su agenzie e quotidiani riguardanti Montepaschi e le altre banche italiane

InfophotoInfophoto

Piazza Affari chiude in ribasso dello 0,52% e Mps riesce a ridurre le perdite fino al -0,25%, riavvicinandosi quindi a quota 59 centesimi ad azione. Domani è invece atteso il voto dell'aula del Senato sul decreto popolari e il viceministro dello Sviluppo economico, Claudio De Vicente, ha detto che il Governo deciderà solo domani se porre la fiducia sul testo, dato che finora la discussione è andata molto bene.

Piazza Affari si trova in territorio negativo e Mps scende dell'1,6%, avvicinandosi a quota 58 centesimi. Itanto, secondo quanto scrive Asca, nel progetto di bilancio 2014 di Montepaschi sarebbe evidenziato che l'operazione Alexandria, attiva dal 2009, avrebbe comportato una marginazione di garanzia versata a Nomura pari a 2,2 miliardi di euro, una cifra in aumento rispetto agli 1,57 miliardi versati nel 2013.

Piazza Affari si muove poco sotto lo zero e Mps cede lo 0,6%, scendendo così sotto quota 59 centesimi ad azione. E se domani è previsto al Senato il voto sul decreto popolari, Milano Finanza oggi scrive che Bper avrebbe ripreso in mano il dossier del 2007 per la fusione con Bpm. Allora l’operazione venne bloccata dall’opposizione dei sindacati di piazza Meda, ma oggi la situazione è completamente diversa e la prima aggregazione tra popolari post decreto potrebbe riguardare proprio la banca emiliana e quella milanese.

© Riproduzione Riservata.