BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

GEO-FINANZA/ Sapelli: ecco la mossa degli Usa che svela il "fallimento" dell'Europa

Janet Yellen (Infophoto) Janet Yellen (Infophoto)

In ogni caso i grandi oligopoli finanziari si sono portati avanti, ossia cercano di anticipare le mosse della Fed e della Bce. Ma ciò che non è andato come doveva è la mancata ripresa europea, che richiama di nuovo forti flussi di capitali dall'Eurozona agli Usa secondo una regia storica che si ripete ciclicamente e che riassesta il sistema di dominio dell'economia mondale sempre a favore degli Usa; anche questa volta checché ne dicano i seguaci dell'ordo-liberalismus che stanno facendo a pezzi l'Europa investire in titoli Usa rende assai di più dell'investire in quelli europei.

È il prezzo pagato per via degli errori della Bce che non ha saputo anticipare la deflazione e ora non riesce a uscirne per i limiti statutari in cui si muove e la debolezza strategica che la sovrasta. Non credo che gli Usa sopportino oltre una situazione che si stabilizzi sul superamento della parità euro e dollaro: se la parità sarà superata aumentando il valore del dollaro, gli Usa interverranno decisamente, ossia cominceranno a vendere dollari sul mercato con conseguenze che saranno veramente imprevedibili.

Non vi è quindi da strillare o da innervosirsi: basta esaminare le cose con calma e onestà intellettuale. Ma questo vuol dire giungere alla conclusione che occorre riprendere a meditare sulla decostruzione di tutto il castello europeo: moneta unica ma liberi stati in poco regolati "mercati". E poi potremo dormire sonni più tranquilli.

Ma la strada è in salita e il pensiero unico ammorbante per il suo cloroformio è dominante più che mai, nonostante lo choc greco. La storia e tanto meno la storiografia non hanno mai insegnato alcunché agli umani… 

© Riproduzione Riservata.