BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

SPILLO/ Visco stavolta dice "qualcosa di bancario"

Ignazio Visco (Infophoto)Ignazio Visco (Infophoto)

Secondo Visco, "ci sono giustificazioni per l'intervento pubblico dalla crisi" che ha appesantito il fardello dei crediti deteriorati nei bilanci delle banche. "Ci sono iniziative in corso su cui lavoriamo intensamente; dobbiamo stare molto attenti agli aiuti di Stato. Se c'e' un ruolo pubblico, deve essere conveniente per il pubblico, con una partecipazione del sistema dei privati": I primi privati sarebbero in realtà le Fondazioni

Non da ultimo, il governatore che siede nel consiglio generale della Bce, si è augurato che "una valutazione attenta sugli effetti macroeconomici che ulteriori richieste di capitale potrebbero avere sull'offerta complessiva di credito all'economia". È vero che ha ribadito l'ammonimento ad allineare velocemente il sistema bancario italiano alla nuova cornice regolamentare Ue: "Lunghi tempi per la trasposizione delle regole europee nell'ordinamento nazionale - ha osservato - ostacolano l'impegno e la partecipazione attiva del nostro Paese al processo di integrazione finanziaria europea". Ma - a differenza del passato - non è stato il primo capitolo.

© Riproduzione Riservata.