BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

GEO-FINANZA/ Bini Smaghi: Grexit non è un'ipotesi teorica, Europa acceleri su riforme strutturali (e guardi all'Africa)

Francesco Confuorti Francesco Confuorti

Secondo Moremi Marwa, dello stock exchange di Dar es Salaam in Tanzania, l'Africa cresce al momento al ritmo del 4-5%, ma il reale potenziale è più vicino al 10%. "Ci sono grandi possibilità di investimento in Africa - ha detto - soprattutto in settori come le infrastrutture, i trasporti o il settore alimentare. In Africa un ettaro di terreno produce due tonnellate di grano, in Europa invece saliamo a 10. Dobbiamo ridurre questo gap e le aziende europee, e in particolare quelle italiane, in questo scenario possono trovare importanti opportunità di business". 

Una testimonianza della sempre maggiore importanza dell'Africa è stata offerta da Raffaele de Lutio, direttore centrale per i paesi dell'africa subsahariana del ministero degli Affari esteri. "Dalla fine del 2012 inizio 2013 - ha spiegato - abbiamo deciso di rivolgere un'attenzione sempre maggiore a quest'area e in particolare all'africa subsahariana e in questo contesto abbiamo lanciato l'iniziativa Italia-Africa che prevede un ciclo di incontri per creare sempre maggiori canali di comunicazione e opportunità di lavoro fra il nostro paese e gli stati africani". Se gli investimenti diretti italiani in Africa rimangono ancora piuttosto bassi, ha osservato De Lutio, l'interscambio è in crescita, in particolare con paesi come Angola, Etiopia e Algeria". (AQ)

© Riproduzione Riservata.