BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINANZA/ Ford, GM e Volkswagen: le "fregature" con Fiat Chrysler

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Non resta quindi che parlare di Ford, per ricordare due episodi. Il primo, e più noto, riguarda l'offerta fatta nel 1986 all'Iri (guidata da Romano Prodi) per l'acquisto di Alfa Romeo, che finì invece inglobata in Fiat (senza dimenticare che il Biscione da diverso tempo stuzzica gli appetiti di Volkswagen). Un'operazione che nel 2010 fu definita un "errore storico" da Luca Cordero di Montezemolo, allora ancora Presidente della Ferrari. E forse in virtù di tale carica era a conoscenza del secondo episodio riguardante Ford: la corte serrata che nei primi anni '60 Henry Ford II fece a Enzo Ferrari per entrare nel capitale del Cavallino rampante. Nel '63 l'industriale americano venne persino a Maranello a incontrare di persona il Drake, che però fece sfumare l'affare. Sei anni dopo, tuttavia, diede il via libera alla cessione del 50% di Ferrari al Lingotto. Insomma, Ford è rimasta già due volte a bocca asciutta su affari conclusi poi da Fiat. Difficile dire se l'esito sarà stavolta diverso. 

Comunque vada, chiunque sia il "partner" di Fca, due cose sembrano certe: Fiat sarà sempre meno italiana e gli Agnelli riusciranno a far cassa. Dove sta, potrà quindi dire qualcuno, la novità?



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.