BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

FINANZA/ Sapelli: Tsipras-Cameron, la "morsa" che può distruggere l'Europa

InfophotoInfophoto

La via è giunta a un bivio. Da un lato, un terzo piano di sostegno finanziario che di fatto rinegozia e via via allunga sino a cancellare il debito pubblico greco come già si ha sentore nel continuo rifinanziamento delle banche greche da parte della Bce di cui Draghi si è fatto carico con coraggio indubbio, fatto che mi ha stupito. Dall'altro lato, un percorso verso l'insolvenza del Paese. 

A me pare che la comunità finanziaria propenda per questa via lasciando isolati i tedeschi. Ma questa via non sopporterebbe anche il referendum di Cameron. La comunità finanziaria teme come la peste l'uscita del Regno Unito dall'Ue perché questo significherebbe la fuga di tutti gli operatori verso Wall Street per la perdita ch'essi avrebbero della possibilità di guadagnare sul mercato europeo, che è immenso e profittevolissimo nonostante la crisi da deflazione, anzi per certi versi proprio per questo. 

© Riproduzione Riservata.