BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FINANZA & MERCATI/ Bond e azioni: quella doppia correzione "irrazionale"

Janet Yellen (Infophoto) Janet Yellen (Infophoto)

Se questa è la prova generale, allora diventa chiaro perché anche il mercato azionario scende, in questo caso, a prescindere dalle valutazioni non care, le discese sia del mercato obbligazionario che quella del mercato azionario potranno essere abbastanza ampie. Il problema nato dall’ applicazione di una regolamentazione più stretta per una parte specialistica dell’ attività bancaria è noto, la sua soluzione non ancora, per ora emerge che l’ orizzonte temporale che l’investitore deve considerare per mantenere un accettabile livello di tranquillità si sta allungando.

I mercati sono molto ben collegati tra loro, la regolamentazione degli stessi settori si presenta più omogenea rispetto al passato, il vantaggio prodotto della diversificazione geografica/regolatoria si sta riducendo, aumenta l’ importanza della capacità di tenuta delle posizioni. In sintesi, le valutazioni sono ancora molto interessanti, è però opportuno iniziare a ridurre la leva (è presente, bene o male, in molti più portafogli di quanto si pensi, anche in modo inconsapevole).

© Riproduzione Riservata.