BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RIMBORSO PENSIONI/ 500 euro "incostituzionali"

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Non è vero che l’Italia ha una spesa pensionistica più elevata della media. Questa è un’idea che nasce dal prendere in considerazione la spesa pensionistica lorda anziché quella netta. L’Italia preleva il 2,5% di Pil dalle pensioni. In Germania invece i redditi da pensione sono esenti da tasse, e quindi il 13,6% di spesa pensionistica è netto. In altri Paesi esistono inoltre delle aliquote separate, mentre in Italia il trattamento fiscale di pensioni e redditi da lavoro è identico.

 

E quindi?

Una volta sottratte le spese per l’assistenza e le entrate fiscali che derivano dalle pensioni, la nostra spesa pensionistica è al di sotto della media europea. Per un fatto contabile generale, se si calcola l’ammontare dei contributi e delle tasse pagate sulle pensioni, i trattamenti netti sono inferiori. Ne consegue che alla fine il sistema pensionistico nel suo complesso è una voce attiva dello Stato pari a circa 21 miliardi di euro. Tagliando le pensioni si riduce anche quel gettito. Allo stesso modo se cala il numero degli occupati diminuisce anche il gettito contributivo, e se una diffusa disoccupazione provoca automaticamente l’abbassarsi dei livelli salariali ci sarà anche una diminuzione di tutte queste entrate per lo Stato.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.