BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

RENZI/ Il premier alla Borsa: basta capitalismo di relazione

Per il capo del governo Matteo Renzi il capitalismo di relazioen è da considerarsi morto adesso ci vuole il capitalismo di trasparenza, ecco cosa ha detto oggi alla Borsa di Milano

Immagine di archivioImmagine di archivio

Matteo Renzi ha esordito alla Borsa di Milano, cuore e motore del capitalismo italiano con un discorso incentrato proprio sul bisogno di un nuovo modo di intendere il capitalismo. Basta capitalismo di relazione, ha detto, e sì a un capitalismo trasparente. Un sistema cioè "bastato più sulle relazioni che sulla trasparenza e sul rapporto con il mondo che sta fuori e chiede più dinamismo e trasparenza". L'intervento del premier è ispirato alla proposta di quotazione in Borsa di piccole e medie imprese: "i fondi pensione, che in Italia sono numerosissimi e spesso piccoli, in molti casi hanno un grado di investimento nel nostro paese che è fra i più bassi a livello europeo, e forse a livello mondiale. Esiste la necessità di una strategia diversa per i fondi: è un tema su cui sta lavorando il ministro Padoan e credo che sarà un argomento su cui discutere molto nei prossimi mesi". Si è poi detto ottimista che la legge elettorale verrà approvata oggi stesso e anche ottimista sul futuro del nostro paese: "Sono ottimista per i prossimi 20 anni dell'Italia, possiamo ottenere molto dalla globalizzazione, che non è il nostro problema come spesso si è detto. La democrazia è il Governo dei maleducati, e l'aristocrazia è il governo degli educati male'. Dare tutte le colpe alla politica è comodo, ma ingiusto: abbiamo un problema di classe dirigente in questo Paese. Non tocca soltanto a noi".

© Riproduzione Riservata.