BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SENTENZA PENSIONI/ Bagnai: un "pasticcio" che fa comodo a banche e assicurazioni

Pubblicazione:

Matteo Renzi (Infophoto)  Matteo Renzi (Infophoto)

Bisogna chiederlo a quei Paesi Ue come Spagna e Francia che hanno buchi di bilancio molto più ampi dei nostri e continuano a tenerseli, ignorando il vincolo del 3%. Il rispetto del 3% è stata un’idea renziana, e adesso spetta al premier trovare i mezzi per risolvere il problema. Quanto all’Ue, noi continuiamo a farci dare lezioni da un organismo che ha fallito tutti i suoi obiettivi e che ha portato la zona più florida dell’economia mondiale sull’orlo della crisi più catastrofica della storia. Vorrei sapere che consigli ci devono dare questi incompetenti, che sono quelli a causa dei quali l’Eurozona è l’unica macroregione dell’economia mondiale a non avere ancora recuperato il livello di reddito del 2007.

 

Creare un buco per pagare le pensioni non significa finire per gravare sulle giovani generazioni?

Questo è il modo in cui gli organi di stampa mainstream e le organizzazioni multilaterali cercano di impostare il problema, cioè come una guerra tra l’egoismo dei vecchi e le speranze dei giovani. È però una guerra tra poveri dove chi vince è il grande capitale. Lo scopo del gioco è trasferire al settore finanziario privato tutte le risorse che lo Stato intermedia. Si vuole andare verso un’americanizzazione della società europea, con un modello in cui se non godi di forme di previdenza privata sei un “morto che cammina”.

 

Che cosa c’entra questo obiettivo con il “conflitto generazionale”?

Per rendere questo gioco politicamente accettabile da parte di quanti ne saranno le vittime, cioè i giovani, si dà tutta la colpa all’egoismo degli anziani. Le banche e i grandi gruppi assicurativi fanno i loro interessi, ma il problema è che trovano un esecutore passivo e un fantoccio in Matteo Renzi. Ora però il governo, nel raschiare il fondo del barile, non sta più toccando gli interessi di poveracci privi di cultura e di strumenti per reagire. La sentenza della Corte costituzionale viene da ricorsi presentati da due associazioni di categoria di manager. Nel momento in cui la politica inizia ad “attaccare” fasce sociali più alte, queste reagiscono e si va a esiti come quelli che abbiamo sotto gli occhi.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
08/05/2015 - definizione perfetta (Pietro Sita)

Renzi: fantoccio ed esecutore passivo degli interessi delle banche e dei grandi gruppi assicurativi. Epigrafe perfetta e definitiva per la lapide del Boy scout di Rignano. L'unico che parla a vanvera e a tutta manetta è proprio renzi con il coro pappagallesco del governo al completo. A proposito del governo di Rigor Montis: a cantare le lodi sperticate di esso lui prima ancora che aprisse bocca, furono i media della carta straccia e dell'etere (sussidiati da noi contribuenti). La stessa politica dei media di disinformazione di massa e stata seguita per letta, renzi e infine per mattarella (per quest'ultimo mi verrebbe da inserire una sfilza di aggettivi che ometto per carità di patria). Affermare che il popolo italiano ha portato in trionfo il rigor montis per avere salvato dal fallimento il paese è semplicemente ridicolo. Fu egualmente ridicolo un imprenditore brianzolo che in TV sosteneva che gli italiani avevano accettato il progetto europeo, sbertucciato e smentito da uno Sgarbi infuriato ed in grande forma. Che il governo sia con voi!! P.S. A tutti i gufi ricordo lo splendido risultato del 730 a domicilio dimostrazione lampante di una amministrazione pubblica che finalmente funziona e del futuro radioso che ci aspetta. P.S. del P.S. Non vorrei sembrare gufo (che cmq. è sempre meglio che allocco) ma scordiamoci le previsioni di crescita del +0,6% per il 2015. Questi che fanno le previsioni negli ultimi anni non ne hanno azzeccata una giusta. Che il Signore li illumini

 
08/05/2015 - i professori che sanno tutto e'parlano a vanvera (RUGGIERO DAMBRA)

signori professori economisti smettetela di parlare a vanvera dopo la sentenza della corte costituzionale che a bocciato la peraquazione delle pensioni.ebbene adesso saltano tutti fuori i cosidetti professori che sanno tutto,e che in verita non sanno niente?io ricordo una cosa importante quando il governo MONTI a fatto questi provvedimenti e stato portato in trionfo da tutto il popolo italiano per aver salvata l'italia dal disastro economico,e ovvio che non tutti saranno stati contenti?per cui facciano un po di autocritica que signori economisti che sanno tutto e poi sbagliano tutto e troppo comodo a parlare dopo aver visto una sentenza?siate piu coerenti nel giudicare fatti che di vostra competenza non sono, ognuno il propio lavoro