BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAGAMENTO TASI E IMU 2015 / Come sanare il pagamento in ritardo con il ravvedimento operoso sprint

Pubblicazione:

Immagine di archivio  Immagine di archivio

PAGAMENTO TASI E IMU 2015: pagamento in ritardo.  - I contibuenti che per varie ragioni, tra cui va sottolineata la situazione normativa poco chiara ed eterogenea dal punto di vista territoriale, non sono riusciti a pagare gli acconti Tasi e Imu 2015 di giugno hanno la possibilità di pagare le imposte in ritardo, utilizzando il ravvedimento operoso, istituto che permette di sanare la propria posizione con il Fisco pagando sanzioni e interessi in forma ridotta. Il pagamento con ravvedimento operoso deve essere effettuato, in ogni caso, entro l'inizio delle attività di accertamento e prevede il pagamento di sanzioni e interessi in misura variabile, a secondo del periodo intercorso tra la scadenza e l'effettivo pagamento. I ritardatari, fino al quattordicesimo giorno, possono utilizzare il cosiddetto ravvedimento sprint, per il pagamento dell'acconto Tasi e Imu 2015, scaduto il 16 giugno, versando una sanzione pari allo 0,2% per ogni giorno di ritardo e interessi, calcolati tenendo conto dei giorni intercorsi, ad un tasso annuo pari allo 0,5% (tasso di interesse legale, aumentato a partire dall'1 gennaio 2015). 



© Riproduzione Riservata.