BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BLOCCO STIPENDI STATALI/ Gli errori di Renzi ci costano 35 miliardi

Matteo Renzi (Infophoto) Matteo Renzi (Infophoto)

Il fatto di avere basato tutta la sua popolarità e le possibilità di rilancio economico su operazioni di spesa facile, che adesso fanno sì che non possiamo pretendere di dilatare il bilancio perché non ci sono margini. Nello stesso tempo non ci sono però neanche margini per aumentare le imposte. Bisognerebbe quindi tagliare le spese o finire per trovarsi in una procedura d’infrazione.

 

Sappiamo che una parte significativa dei consensi del Pd viene dai dipendenti pubblici. Quali sarebbero le conseguenze politiche della sentenza?

Questo governo è in guerra con i sindacati, in quanto è convinto di essere portatore di una politica sociale che può attuare per conto proprio senza il bisogno di dialogare con nessuno. Nello stesso tempo ha in mente di attuare una riforma della Pubblica amministrazione. In questo modo Renzi si è isolato dal mondo della sinistra, che è quello più vicino ai sindacati, e quindi se la Consulta dichiarasse la norma illegittima, la situazione diventerebbe esplosiva.

 

Qual è stato l’errore politico di fondo che ha determinato questa situazione?

I sindacati, che sono l’elemento su cui la sinistra ha storicamente vinto contro Berlusconi, adesso sono considerati da Renzi come un nemico. Una mossa che può essere controproducente soprattutto nel pubblico impiego, che rappresenta la base elettorale fondamentale per il Pd. Quella che si apre è una nuova faida all’interno della sinistra.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
07/06/2015 - il fallimentare (RUGGIERO DAMBRA)

questo signore parla sempre a capocchia e stato lui a bloccare i stipendi statali con il governo dove il signorino era ministro dell'economia? ora fa critica a questo governo che sia il blocco delle perequazioni delle pensioni e' sia il blocco dei stipendi statali? non sa niente sono stati i governi di letta e monti e pure di berlusconi che ci anno portato alla ghigliottina.signori e' ora di smetterla di raccontare fregnaccie,e poi il signorino forte e' ora di andare in pensione ai capito lei e' stato solo fallimentare e basta.e per i sindacati si sono messi i paraocchi di ferro e non vedano piu niente altro che giustizia sociale questi nostri sindacati sono diventati dei sciacalli appropiati?