BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CRISI GRECIA/ Il Piano Marshall sull'orlo del burrone

Pubblicazione:

Barack Obama e Angela Merkel (Infophoto)  Barack Obama e Angela Merkel (Infophoto)

L’analista Bremer definisce il problema come “G zero”, cioè nessuno governa più il mondo. Infatti, il caso greco, problema di pochi miliardi, sarebbe risolvibile con un piano Marshall di investimenti fatti dal G7, ma, appunto, nessuno lo ha finora proposto.

Comunque qualcosa del genere verrà fuori a un centimetro dal burrone, ma che brividi nell’attesa.

 

www.carlopelanda.com



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
08/06/2015 - Dollaro valuta di riserva (Pietro Sita)

Vorrei tanto sapere perché nessuno parla degli accordi di Bretton Woods con i quali si sono poste le basi del sistema monetario del dopoguerra, del fallimento di questo accordo che era basato sul Gold standard. Il Gold standard venne abbandonato nel 1971 da Nixon per il semplice motivo che gli amerikani avevano fatto default: avevano stampato troppi dollari e non erano in grado di cambiarli in oro al prezzo prestabilito (35 dollari l'oncia) Da allora la finanza internazionale dominata dagli angloamericani (non ci infilo dentro gli ebrei altrimenti.....)è passata alla valuta fiat (cioè carta straccia creata dal nulla). Il dollaro imposto dagli americani per tutte le transazioni internazionali è il mezzo col quale hanno sottratto risorse al mondo intero per finanziare il loro impero e le loro guerre coloniali. L'ultima colonia e l'Ukraina. Non è un caso che gli inglesi ed i francesi, che hanno grande nostalgia dei loro ex-impero (indipendentemente dal partito), sono i loro cagnolini da riporto in tutte le azioni di guerra intraprese negli anni. Il crollo finanziario attuale è il frutto del dafault del 1971 e del tentativo di mantenere l'egemonia mondiale attraverso la finanza. Attualmente i tentativi dei BRICS di fare una banca internazionale alternativa al FMI sono visti dall'amerika come un attacco alla sicurezza nazionale ed è per questo motivo che sono state imposte sanzioni alla Russia. L'ukraina è solo una "false flag" per scatenare una guerra "calda".