BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NOTIZIE MPS/ In Borsa chiude a +3,47%. Padoan: verso intervento pubblico per crediti in sofferenza

Pubblicazione:martedì 9 giugno 2015 - Ultimo aggiornamento:martedì 9 giugno 2015, 17.32

Infophoto Infophoto

MPS NEWS Piazza Affari chiude in rosso dello 0,47%, ma Mps nel pomeriggio ha messo il "turbo", con un rialzo finale del 3,47%, che porta il titolo a 1,82 euro ad azione. Merito forse delle dichiarazioni del ministro Padoan, che in un'intervista a Class-Cnbc ha detto che sul fronte dei crediti in sofferenza il Governo sta lavorando con la Commissione europea per un intervento pubblico, più o meno indiretto.

MPS NEWS Piazza Affari passa in rosso e Mps riduce i suoi guadagni allo 0,2%, a quota 1,763 euro ad azione. Bankitalia ha intanto reso noto che ad aprile il tasso di crescita annuale delle sofferenze, senza correzione per le cartolarizzazioni, è risultato pari al 14,8%, in leggera diminuzione rispetto al 14,9% di marzo. 

MPS NEWS Piazza Affari si muove in rialzo e Mps sale dell'1,1%, salendo sopra quota 1,77 euro ad azione. Si apprende intanto che il Codacons il 5 giugno aveva presentato ricorso al Tar del Lazio contro l’autorizzazione data da Consob a Montepaschi all’aumento di capitale, richiedendo la sospensione dell’offerta data la mancanza di alcune informazioni nel prospetto dell’operazione. Consob e Mps si sono opposte e il Tar il 6 giugno ha imposto la pubblicazione di uno specifico supplemento al prospetto. Tuttavia ieri il decreto è stato revocato e l’istanza sospensiva richiesta dal Codacons verrà discussa il 17 giugno. 



© Riproduzione Riservata.