BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CAOS GRECIA/ Pelanda: "l'addio" di Tsipras può salvare Atene

Pubblicazione:lunedì 13 luglio 2015

Alexis Tsipras (Infophoto) Alexis Tsipras (Infophoto)

Ma, se così, almeno la pressione europea porti a un nuovo governo in Grecia, precorso da uno di unità nazionale, affinché venga punito l’avventurismo di partiti irrazionali. Alla fine del 2014 la Grecia guidata da un governo euroconvergente era in crescita e proiettata a una crescita del 3% nel 2015, come la Spagna oggi. A metà 2015, dopo sei mesi di governo eurodivergente e statalista, la Grecia ha già perso il 4% del Pil. Sarebbe anche un favore ai greci impoveriti che Tsipras uscisse: se lui fuori, allora Grecia dentro.

 

www.carlopelanda.com



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
13/07/2015 - Eurodittatura!!!! (Pietro Sita)

La parte finale dell'articolo è un vero scandalo! Questa accozzaglia di paesi che si autodefinisce europa non puo' permettersi di decidere i governi dei singoli stati: questa è euro-dittatura. L'unione europea si è finalmente rivelata per quello che è: una burocrazia elitaria che si occupa degli interessi delle banche, della finanza e delle multinazionali. La ciliegina sulla torta è l'altro scandalo mondiale:il TTPI. Un trattato segretissimo di cui nessuno sa nulla e che al momento della ratifica deve rimanere segreto per cinque anni: ma siamo pazzi????? I popoli devono insorgere e cacciare nei manicomi criminali questi eurocrati psicopatici!!!!!