BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DALLA GRECIA/ La "capriola" che porta Tsipras da Atene in Europa

Vittorio Da Rold in Piazza Syntagma ad Atene Vittorio Da Rold in Piazza Syntagma ad Atene

L'allontanamento del ministro finanziario Yanis Varoufakis è stato un passo non scontato, di presa d'atto che la contrapposizione frontale con l'Ue aveva prodotto solo disastri. L'aver potuto contare all'Eurosummit sull'appoggio di Italia e Francia, paesi fortemente attraversati da correnti anti-euro, lo ha probabilmente convinto che sul piano politico la "dottrina Tsipras" non è priva di radicamento, e in Spagna Podemos sarebbe in pareggio tecnico con il Psoe quasi alla vigilia delle elezioni. Ma a me non dispiace pensare che l'ennesimakolotoumba del premier greco nasconda la sana ambizione di un giovane statista che vuole provare a trasformare la rabbia sterile del suo popolo in dinamica di modernizzazione europea. Facendo magari del bene anche all'Europa.     

© Riproduzione Riservata.