BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL CASO/ Così euro e tasse frenano l'italia (ma non la Germania)

Pubblicazione:

A maggio crescono le esportazioni  A maggio crescono le esportazioni

Le tasse più importanti da tagliare sono quelle patrimoniali, in quanto queste ultime danno per presupposto che ci sia anche un reddito mentre non sempre è così. Personalmente lo ritengo un grave errore. Basti pensare a una persona che ha ereditato la casa dai genitori o alla vedova che può avvalersi solo della pensione e che vive nell’abitazione che gli ha lasciato suo marito.

 

Quindi la Tasi è ingiusta?

Sì. Vanno tassati i redditi prodotti, e non il patrimonio altrimenti si crea un impoverimento degli italiani. Oltre l’80% delle famiglie nel nostro Paese vivono in una casa di proprietà, contro il 55% dei francesi e il 43% dei tedeschi. Agendo in questo modo si mettono gli italiani nelle condizioni di dover vendere la casa per pagare la Tasi.

 

Nella prossima legge di stabilità ci sarà spazio per interventi che correggano queste storture?

Assolutamente no, anzi la tassazione aumenterà sempre di più. I vincoli europei prevedono la leva fiscale o il taglio della spesa pubblica come unici modelli di riferimento per partecipare all’Eurozona, in quanto è inibita la possibilità di una monetizzazione almeno parziale del debito. A differenza di tutti gli altri Paesi del mondo, non siamo più sovrani dal punto di vista monetario e queste sono le conseguenze.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
19/07/2015 - commento (francesco taddei)

ma quali consumi? la generazione cresciuta col sistema retributivo è ormai pensionata. e i giovani dovranno pagarsi tutto di tutto: dalla sanità alla pensione. niente liquidazione e pensione a ottant'anni. ma che dobbiamo consumare? se avanza qualcosa sarà meglio risparmiarli e farli maturare in investimenti? la società è cambiata, le risposte novecentesche non vanno più bene.