BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TAGLIO TASSE/ 2. Piga: così il piano di Renzi ci danneggerà

Pubblicazione:

Padoan  Padoan

L’unica soluzione è quella di rimanere a un deficit/Pil del 3%, tagliando le tasse o aumentando gli investimenti pubblici e finanziando il primo o il secondo intervento con tagli non lineari derivanti da una seria distinzione tra la spesa pubblica produttiva e quella improduttiva. Il nostro governo però non ha fatto alcuno sforzo per creare una macchina organizzativa capace di raggiungere questo risultato.

 

Resta il fatto che Renzi potrebbe sforare il Fiscal Compact. L’Europa come la prenderà?

Questo sarebbe un segnale importante. Se Renzi ci riuscisse, significherebbe che comunque è un’Europa che in qualche modo lo ha autorizzato e che dunque sta andando a modificare il suo Dna alla luce del disastro greco. Io non sono ancora convinto del fatto che quanto è successo con la Grecia sia stato pienamente “elaborato”. Spero che ci si renda conto di avere fatto un errore terribile, e che finalmente l’episodio greco sia servito per svegliare l’Europa dall’ottusa austerità. Se quindi l’Italia sforasse il Fiscal Compact non sarebbe soltanto merito di Renzi, ma qualcosa da ascrivere in parte a lui e in parte alla Grecia.

 

Quindi Renzi non riuscirà a rilanciare l’economia, ma darà almeno un segnale politico?

Ammesso che riesca a portare a casa questo risultato, sarebbe un segnale politico ma a livello europeo.

 

E secondo lei ci riuscirà?

Ritengo che sia una questione europea. Nell’intervista uscita mercoledì su Repubblica Juncker ha detto: “È la paura che ha permesso l’accordo” con Atene. Se l’Europa ha capito che cosa è successo in Grecia, forse riesce a comprendere che anche i simboli contano, che quanto è avvenuto con Atene è stato devastante e che c’è bisogno di fare un passo indietro per salvare tutti.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.