BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPILLO/ Il silenzio di Visco sulla "finestra" per il riassetto bancario italiano

Pubblicazione:giovedì 9 luglio 2015

Ignazio Visco (Infophoto) Ignazio Visco (Infophoto)

Avrebbe potuto evitare, Visco, di indugiare con toni da convegno sulla bad bank "alla spagnola". Avrebbe ordinato alle Popolari di trasformarsi in Spa e decidere le loro fusioni entro cento giorni: una finestra imprevista e favorevole, in cui è immaginabile che la Bce tenga a briglia più stretta i suoi ispettori così zelanti con le banche mediterranee (invece è possibile che una Grexit traumatica renda l'Unione bancaria nordista ancor più collerica e vendicativa). E se anche Alessandro Profumo è giunto alla conclusione che Mps può sopravvivere con lo scorporo-contrappasso dell'Antonveneta, la Vigilanza si dia da fare: non come quando, nel 2007, lasciò fare al mercato e chiuse gli occhi davanti all'acquisizione suicida da parte del Monte.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.