BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

CAOS CINA/ Sapelli: ecco la "bomba atomica" che ci minaccia

InfophotoInfophoto

Queste sono stupidaggini. Significa giudicare un fenomeno completamente nuovo con un modello mentale vecchio. Certo, ci sono anche questi aspetti, ma si considera la Cina come una normale economia capitalistica, mentre è un sistema economico-sociale a metà tra comunismo e capitalismo autoritario di tipo nazista, che ha una finanza estremamente sviluppata, ma che non è sottoposta a nessun controllo, come si vede nel caso del sistema bancario ombra (shadow banking), molto presente in Cina.

 

Mi è sembrato di capire che giudica come un errore quello di aver fatto entrare la Cina nell'Organizzazione mondiale del commercio…

Clinton ha fatto di tutto per far giungere in porto questa operazione. E comunismo e capitalismo occidentale si sono uniti attraverso la finanza. Il punto è che il sistema comunista pensa di poter controllare gli spiriti animali del capitalismo finanziario con la forza, con la manipolazione e non ci riesce. L'Occidente ha dato però via libera a questo sistema: è come se una persona fosse affetta da un virus come l'Ebola e anziché esser messa in isolamento venisse fatta entrare in una metropolitana affollata. Questo è quello che ha fatto Clinton.

 

E cosa potrà succedere alle partecipazioni cinesi in diverse aziende occidentali, tra cui anche alcune italiane?

Questo sarà un grande problema. Credo che da un lato alcune saranno cedute, mentre dall'altro ci saranno imprese o settori partecipati che verranno trascinati nella crisi.

 

Questa minaccia cinese potrà essere scongiurata?

Lo spero, ma da anni sostengo che la Cina si sarebbe schiantata contro un muro. E che i problemi della Cina non sarebbero stati relativi al suo successo economico. E che sarebbero dilagati a livello mondiale.

 

(Lorenzo Torrisi)

© Riproduzione Riservata.