BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINANZA E POLITICA/ I "piani" di Berlino per cambiare euro e Ue

Pubblicazione:

Angela Merkel (Infophoto)  Angela Merkel (Infophoto)

Più interessante dei ragionamenti economici di Sinn e di un numero sempre più nutrito di economisti tedeschi, è un saggio di un filosofo anziano e di fama mondiale, Jürgen Habermas. Il lavoro è molto discusso in Germania (nonché del resto d’Europa e in Nord America), ma ignorato in Italia. Si intitola Democracy in Europe. Why the Development of the EU into a Trasnational Democracy is Necessary and How it is Possible (Democrazia in Europa. Perché lo sviluppo dell’Ue in una democrazia transnazionale è necessario e come è possibile) ed è apparso sull’European Law Journal Vol.1, Issue 4 pp.546-557, 2015 .Cosi come è l’Ue non va né avanti, né indietro. Occorre - afferma Habermas - una drastica riforma dei Trattati per viaggiare verso un’Europa con un “doppio sovrano”: gli Stati e i cittadini . Occorre eliminare il deficit di legittimazione di alcune istituzioni (quali la Commissione europea) e avere un “nocciolo duro” fortemente integrato. Il Parlamento europeo dovrebbe avere iniziativa legislativa (ora riservata alla Commissione) e in tutti i campi di importanza critica per l’Ue ci vorrebbe una “procedura legislativa ordinaria” che richieda l’approvazione di due Camere.

 

Sono proposte indubbiamente controverse, specialmente in paesi che hanno abbandonato o stanno abbandonando il bicameralismo. Meritano, però, una riflessione e una discussione. Con un’Ue più democratica anche casi come quello della Grecia avrebbero trovato una migliore soluzione.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
03/08/2015 - commento (francesco taddei)

non serve una maggiore democrazia alla sindacato italiano che polemizza su tutto. serve un esame di coscienza per farci capire che non si può vivere al di sopra delle proprie responsabilità, che i debiti vanno pagati e che gli investimenti si fanno con meno assunzioni e più ricerca. come la germania. non vuoi? non creare danno agli altri allora.