BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPILLO/ 12 domande per i "talebani" della concorrenza

Pubblicazione:mercoledì 5 agosto 2015

Infophoto Infophoto

9) Uber Italia ha dichiarato nel 2014 un fatturato inferiore a 1,5 milioni di euro e 13 addetti: perché sarebbe preferibile "uccidere" decine di migliaia di microimprese (i taxisti, con relativo Pil e occupazione), per favorire una sola microimpresa?

10) Quando si utilizza Uber, si paga direttamente in Olanda: oltre a non sapere verso quali paesi facciano rotta quei fondi, potete dirci se da quel Paese poi si versi l'Iva in Italia (che i taxisti versano)?

11) Perché non chiedete la piena liberalizzazione del servizio postale, un monopolio che impedisce lo sviluppo di una miriade di attività di logistica e di entrate fiscali (Iva) e plaudite alla privatizzazione delle Poste che farebbero solo passare da un monopolio pubblico a uno privato?

12) Non vi bastano i precedenti italiani per realizzare che le liberalizzazioni vanno fatte prima di privatizzare, perché, se prima si privatizza, poi non si liberalizza più?

Si potrebbe proseguire con altre decine di domande, ad esempio sulle lobby (di quali media sono azionisti i carrozzieri, i taxisti, i farmacisti, i notai, i piccoli trasportatori?), ma queste intanto possono bastare.

In attesa delle risposte, voglio solo ricordare che il compito della politica è quello di creare le condizioni della concorrenza per avere un mercato aperto e per tutelare i consumatori/utenti, tenendo presenti tutti i fattori in gioco, non solo quelli economici, ma anche quelli sociali, possibilmente evitando di ripetere gli errori del passato, impostati sul principio "privatizzazione degli utili e socializzazione delle perdite", che hanno causato danni morali ed economici all'Italia.

Si racconta che, nell'immediato dopoguerra, Mises (grande teorico del liberalismo economico) e Roepke (liberale, padre dell'economia sociale di mercato) camminassero nella campagna tedesca e, nel vedere i piccoli appezzamenti ben curati, Mises esclamasse: "un modo molto inefficiente di produrre ortaggi"; e Roepke rispondesse prontamente: "un modo molto efficiente di produrre felicità umana". Per fortuna dei tedeschi, Adenauer ed Erhard, la cui statura politica è difficilmente discutibile, hanno scelto come consigliere economico Roepke…

L'economia (nel senso pieno di questo termine) è importantissima, è il governo della casa. Ma ogni padre di famiglia sa che la casa deve servire a chi ci vive, non viceversa. E chi ci vive è una persona, non appena un cliente.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
11/08/2015 - commento (francesco taddei)

signor vignali perché non liberalizzare l'apertura di una farmacia? perché il suo partito si è opposto alla creazione della class action? perché non risponde? io intanto vado a prendermi una guida su come difendermi dagli abusi ai cittadini, che tanto le istituzioni neanche ci pensano a tutelarmi.