BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPY FINANZA/ Caso Volkswagen, il "missile" degli Usa contro l'Europa

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

E guarda caso, chi forniva le componenti per i motori diesel alla Volkswagen? Un altro colosso dell'economia tedesca, Bosch, il quale però oltre alla componentistica è attivo anche nel campo della ricerca, anche per quanto riguarda gli ogm: tutti settori in cui gli Usa non amano avere troppa concorrenza. Parliamoci chiaro, si vuole affondare l'economia tedesca e con essa l'Europa. Avete idea quanti terzisti e fornitori, anche non tedeschi, ha la Volkswagen? Capite il significato del termine "indotto" in economia? 

Io capisco che il crollo del mito della Germania autorevole e perfettina vi faccia ridere, vi ispiri sentimenti di vendetta, ma è una soddisfazione pari a quella del marito che si evira per fare un dispetto alla moglie. Fermatevi un attimo e chiedetevi una cosa: come mai proprio ora questa notizia? Proprio mentre è in corso il Salone dell'auto di Francoforte e poco dopo l'appello di Angela Merkel a produttori automobilistici tedeschi affinché assumano i migranti in arrivo? L'Epa non poteva più aspettare, c'era rischio di occultamento delle prove? E poi, scusate, come mai l'intero comparto auto ieri è crollato in Borsa? Se il competitor più forte è caduto nella polvere, si dovrebbe festeggiare per l'apertura della caccia alle quote di mercato e invece tutti giù per terra. 

Ve lo spiego io perché. Anzi, ve lo spiegano gli analisti di Kepler Cheuvreux, a detta dei quali «la controversia che circonda i motori diesel di Volkswagen negli Stati Uniti potrebbe avere un impatto di vasta portata sul settore auto e questo potrebbe rendere la vita dei produttori di apparecchiature originali (Oem) strutturalmente più difficile per quanto riguarda il contenimento delle emissioni». Insomma, se Volkswagen ha la rogna, anche gli altri in privato si grattano. «Riteniamo, infatti, che l'incidente con i motori diesel della casa tedesca negli Stati Uniti porti a controlli più scrupolosi dei suoi prodotti anche in altre regioni. Può anche portare a un controllo più attento dei prodotti degli altri Oem», proseguono gli analisti. 

Inoltre, le difficoltà di Volkswagen negli Stati Uniti non aiutano l'industria automobilistica, soprattutto se si considera che il diesel padroneggia il mercato con una quota significativa delle vendite a livello mondiale: 38% per Bmw, 33% per la MB/smart di Daimler 25% per Volkswagen, 29% per Renault e 33% per Peugeot, con una quota di mercato in Europa sopra il 50%. Nel lungo termine, «questo problema potrebbe anche influenzare la scelta del motore diesel da parte dei clienti statunitensi», avvertono da Kepler Cheuvreux. Allo stesso tempo, però, un cambiamento negativo dell'opinione dei consumatori può rendere più difficile spalmare i costi, pesando quindi sui margini degli Oem più di quanto inizialmente stimato. 

I produttori di apparecchiature originali hanno chiesto il rinvio al 2020 delle regole sulle emissioni di CO2: «Mentre questo momento riguarda solo i problemi delle emissioni di CO2, pensiamo che la riduzione di ossido di azoto sarà il prossimo obiettivo. Ciò implicherà sicuramente tempi più lunghi per gli Oem nel trattare con il regolatore e potrebbe anche far aumentare i costi di adeguamento, intaccando così la redditività dei produttori di auto», concludono gli analisti di Kepler Cheuvreux. 


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >


COMMENTI
23/09/2015 - Sali sul ring? (marco pezzi)

Europa sali sul ring? Combatti con dazi doganali??? Come con la Russia per caso??? Certo se vogliamo affossare istantaneamente e definitivamente qualsiasi speranza economica europea. Complimenti...per la miopia.

 
23/09/2015 - rocket è diverso da Crokett (Claudio Baleani)

Confondendo rocket (razzo, missile) con Crokett, patriota americano, il caso Volkswagen diventa una congiura americana. I tedeschi nel 2008 montarono una delle più grandiose speculazioni di borsa della storia facendo capitalizzare un rialzo del titolo Volkswagen in due giorni del 229%. Al centro di questa storia c'era proprio Porsche. I panzer vanno alla conquista del mondo, ma incappano in qualche disavventura? Pazienza.