BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NOTIZIE MPS/ In Borsa chiude a -14,37%. Nuovo minimo storico a 0,6525 euro (News Montepaschi di Siena)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Infophoto  Infophoto

MPS NEWS (aggiornamento delle ore 17:35) Piazza Affari chiude in rialzo dell'1,04%. Mps, invece, ha passato altre ore con sospensioni per eccesso di ribasso terminando la giornata con un -14,37%, segnando così un nuovo minimo storico a 0,6525 euro ad azione. Anche Carige ha fatto registrare un calo a doppia cifra (-11,35%). Dunque per le due banche continua a essere un trend negativo che non sembre riuscire a trovare un freno. Giovanni Bossi, amministratore delegato di Banca Ifis, ha intanto fatto sapere che non c'è interesse all'acquisto delle 4 good bank nate dopo il salvataggio di Banca Etruria, Banca Marche, CariChieti e CariFerrara. MPS NEWS (aggiornamento delle ore 14:20) Piazza Affari ha ripreso a viaggiare in rialzo, ma Mps, dopo l'ennesima sospensione per eccesso di ribasso, perde il 6%, sfiorando quota 72 centesimi ad azione. Assopopolari evidenzia che i depositi della clientela delle banche popolari sono cresciuti a fine 2015 del 4,6%. Un risultato che, secondo Corrado Sforza Fogliani, Presidente dell'Associazione fra le banche popolari, conferma il legame tra quest'ultime e il territorio. "Ciò assume ancora più valore - ha sottolineato. in un contesto complesso quale quello attuale, che vede il sistema bancario affrontare problemi di diversa natura". Giuseppe De Lucia Lumeno, Segretario di Assopopolari, ha evidenziato che  "la fiducia e, più nello specifico, il rapporto fiduciario tra cliente e banca, resta, per le Banche popolari, il tratto essenziale della loro operatività quotidiana". MPS NEWS (aggiornamento delle ore 12:50) Mentre la Borsa torna a salire, Mps non smette di crollare. Il titolo è stato sospeso ancora una volta dalle contrattazioni dopo aver raggiunto ormai quota 67 centesimi. Il calo di Montepaschi sfiora quindi il 12%. Intanto ieri Alessandro Vandelli, Amministratore delegato di Bper, ha acquistato sul mercato 5.000 azioni dell'istituto da lui guidato.  Anche oggi il titolo della Banca Popolare dell'Emilia Romagna soffre e perde il 4,5%. MPS NEWS (aggiornamento delle ore 10:10) Dopo un'ora di contrattazioni Piazza Affari ha praticamente azzerato i guadagni, trascinata giù dai titoli bancari, tra cui Mps, già sospesa per eccesso di ribasso. Per Milano Finanza Banco Popolare e Bpm sono sempre più vicine a chiudere un accordo per una fusione alla pari. Sembra quindi che Ubi Banca sia stata superata nel gradimento dei vertici di piazza Meda. MPS NEWS (aggiornamento delle ore 9:10) Piazza Affari prova il rimbalzo e Mps sale del 4,5%, a quota 80 centesimi ad azione. La Banca centrale europea ha avviato di recente un'ulteriore attività di analisi sui crediti deteriorati di Montepaschi. Nella nota della Bce si legge che non c'è alcun elemento di novità rispetto ai dati diffusi con l'ultima trimestrale e che la qualità del credito di Mps è oggetto di costante monitoraggio da parte dell'Eurotower. MPS NEWS Per Mps oggi sarà una giornata importante per capire se il titolo è in grado di rimbalzare dopo il crollo del 14,7% di ieri. In questo potrebbe essere aiutato dal divieto di vendite allo scoperto deciso dalla Consob ieri pomeriggio. L’autorità che vigila su Piazza Affari ha anche annunciato l’avvio di un’indagine sui movimenti del titolo. Resta il fatto che ieri è stato toccato un nuovo minimo storico a 75 centesimi. E i piccoli azionisti di Montepaschi, riuniti sotto la sigla Azione Mps, hanno diffuso una nota in cui evidenziano come stiano facendo le spese di una speculazione che guadagna vendendo allo scoperto, mentre magari qualcuno sta aspettando il momento migliore per acquistare grandi quantità di capitale a prezzi di saldo. 

I piccoli azionisti evidenziano anche come la Consob, la Banca d’Italia e la Bce abbiano contributi a generare questa situazione: le prime due senza di fatto far nulla di fronte alla situazione; l’ultima imponendo la ricerca di un partner, aumentando così l’opportunità di un acquisto a prezzi stracciati da parte di un’altra banca.  Azione Mps chiede quindi una spiegazione su come il terzo gruppo bancario italiano possa valere meno di un terzo del solo denaro fresco iniettato negli ultimi due anni”.



© Riproduzione Riservata.