BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

BORSA ITALIANA OGGI/ News: chiusura a +2,57%. Banco Popolare a +9,23%, Bpm a +7,44% (ultime notizie live, 29 gennaio 2016)

Borsa italiana, le ultime notizie di oggi, con le quotazioni live dei principali titoli del Ftse Mib e le news che arrivano da Piazza Affari. Gli aggiornamenti sui cambi e sullo spread

InfophotoInfophoto

Il rimbalzo di Piazza Affari riesce in pieno, con un +2,57%. Sul listino principale svettano Banco Popolare (+9,23%) e Bpm (+7,44%), che sembrano ormai a un passo dall’aggregazione. In forte rialzo anche altri titoli come Azimut (+4,03%), Bper (+5,16%), Campari (+4,88%), Intesa Sanpaolo (+4,14%), Luxottica (+4,26%), Mediobanca (+4,03%), Prysmian (+4,49%), Telecom Italia (+4,61%) e Unipol (+5,56%). Chiude in rosso invece Ubi Banca (-0,92%), che sembra destinata a fondersi con Mps (+1,12%). In ribasso anche Fca (-0,7%) e Stm (-1,31%). Fuori dal listino principale Creval fa segnare un +6,95%, mentre Nova Re crolla del 26,68%. Il cambio euro/dollaro staziona sopra quota 1,08, mentre lo spread tra Btp e Bund è sotto la soglia dei 109 punti base.

La giornata per le Borse Europee è decisamente positiva dopo le tensioni che si sono avute nei giorni con pesantissime perdite soprattutto nei primi venti giorni del mese di gennaio. Anche Piazza Affari sorride riuscendo a toccare quota 18524,46 per una variazione percentuale del +1,84%. Un trend che tuttavia riguarda tutte le piazze europee e che in quella milanese è caratterizzata soprattutto dalla buona vena del comparto bancario. In questo momento la migliore è Banco Popolare che guadagna oltre il 7,8% seguita dalla Banca Popolare di Milano che vanta un +6,95%. Bene anche Unipol che si è stabilizzata oltre i 4,5 punti percentuali in positivo e la Banca Popolare dell’Emilia Romagna che sta sopra del 4%. Tra le più negative Stmicroelectronics che cede l’1,40% e Tod’s con un -1,38%.

A fine mattinata Piazza Affari resta in positivo, con il Ftse Mib a + 1,3%, ma qualcosa è cambiato tra i titoli bancari. Mps ha infatti invertito rotta ed è stata sospesa per eccesso di ribasso e ora scambia a -1,5%. In rosso anche Ubi Banca (-0,3%), mentre per le altre azioni del settore si registrano rialzi contenuti, salvo che per Banco Popolare (+5,5%), Intesa Sanpaolo (+2%) e Bpm (+3,6%). Resta ben intonata Ferragamo (+4,1%) e salgono bene anche Campari (+2,5%), Cnh Industrial (+2,7%) e Telecom Italia (+2,1%). In rosso Fca (-2,9%) e Stm (-3%). Il cambio euro/dollaro si riporta sopra quota 1,09, mentre lo spread tra Btp e Bund sale sopra i 109 punti base. 

Piazza Affari prova il rimbalzo, con il Ftse Mib che dopo i primi scambi sale dell’1,4%. Ancora una volta sul listino principale si mettono in evidenza le banche, questa volta in positivo. Mps sale del 5,3%, Banco Popolare del 3,7%, Bpm del 2,4%, Intesa Sanpaolo del 2%. Unicredit recupera l’1,2%, mentre Ubi Banca resta in parità. Buoni anche gli spunti di Ferragamo (+4,5%) e Prysmian (+3,6%). Saipem sale dell’1%. Fuori dal listino principale Fincantieri cresce del 4,3%, mentre SS Lazio cede il 3,5%.Il cambio euro/dollaro scende invece sotto quota 1,09, mentre lo spread tra Btp e Bund è sopra i 108 punti base.

© Riproduzione Riservata.