BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BANCHE E POLITICA/ Le "manovre pericolose" di Padoan su Mps

Infophoto Infophoto

E adesso il faticoso e complesso percorso di consolidamento delle banche medie italiane, peraltro imposto forzosamente dalla riforma delle banche popolari introdotta per decreto dal governo, viene intercettato e piegato verso interessi non di mercato dall'autorità politica. A fin di bene? Si fa per dire: il Monte merita un aiuto, e del resto la sua sopravvivenza è interesse del Paese, ma non a costo di zavorrare altre banche sane.

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
30/01/2016 - Dati (ANDREA PERRICONE)

L'AD di BMPS si chiama Fabrizio Viola, non Maurizio. Ma soprattutto inviterei l'autore dell'articolo a verificare meglio i dati prima di pubblicarli, il CET1 sempre di BMPS è al 12,2 (11,7 "fully loaded"). Il dato delle sofferenze è noto, ma prima di suggerire chi zavorra chi, sarebbe interessante analizzare anche il grado di copertura di queste sofferenze nelle banche analizzate. Cordiali saluti.