BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPY FINANZA/ Generali: per il "dopo Greco" crescono i nomi di Cucchiani e Balbinot

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Quello che si preannunciava come un triennio di decantazione - dopo una fase decennale di tensioni indotte dai conflitti a monte, in Mediobanca - si è in ogni caso concluso con tensioni moltiplicate. Le scelte di Greco - non solo manageriali - hanno via via convinto azionisti stabili e mercato che Greco stesse preparando l’accorpamento di Generali con un concorrente europeo: e l’indebolimento relativo del titolo - sicuramente rispetto ad Axa e Allianz - non ha certo contribuito a dissipare i dubbi. Lo stesso passaggio di Greco a Zurich ha continuato ad alimentare le congetture: così come i ringraziamenti che sarebbero stati espressi da Greco soltanto ad alcuni azionisti privati come Leonardo Del Vecchio e Francesco Gaetano Caltagirone.

Sarebbero presumibilmente questi - a differenza di Mediobanca - i più sensibili a un’eventuale offerta estera sulle Generali. Ma è probabile che Greco debba prima misurarsi con il rilancio dell’appetibilità del titolo Zurich, fortemente penalizzato negli ultimi mesi al listino. Nel frattempo alle Generali - come dice un analista in Piazza Affari - non dovrebbe mancare il tempo di rimettere a fuoco la luna (la strategia della compagnia) lasciando perdere il dito (il nome e lo stipendio dell’amministratore delegato). 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.