BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SALDI INVERNALI 2016/ Golino (Adusbef): ecco come evitare di farsi truffare

Pubblicazione:lunedì 4 gennaio 2016 - Ultimo aggiornamento:lunedì 4 gennaio 2016, 14.33

Infophoto Infophoto

SALDI INVERNALI 2016. COME EVITARE DI FARSI TRUFFARE? LO ABBIAMO CHIESTO A LUCIO GOLINO (OGGI, 4 GENNAIO 2015). Tutti pronti per i saldi invernali 2016: ma come evitare di farsi truffare? L’inizio è stato anticipato al 2 gennaio in Campania, Basilicata e Sicilia, mentre in tutte le altre regioni si comincerà il 5 gennaio. Secondo il calendario dei saldi 2016 dureranno fino al 15 febbraio in Lazio e Trentino-Alto Adige e fino al 18 febbraio in Liguria. In Friuli-Venezia Giulia e Valle d’Aosta saranno prolungati fino al 31 marzo, in Lombardia fino al 5 marzo e in tutte le altre Regioni in una data compresa tra il 28 febbraio del Veneto e il 15 marzo della Sicilia. Abbiamo chiesto un commento a Lucio Golino, vicepresidente di Adusbef.

Ritiene che le date scelte per l’inizio dei saldi vadano bene per i consumatori?

Se si potesse fare prima sarebbe meglio, ma comprendiamo il fatto che in questo periodo di crisi i commercianti cerchino di fare i migliori affari possibili prima di Natale, e poi usino i prodotti rimasti per i saldi. Al di là di quelle che sono le statistiche, che quest’anno prevedono un leggero aumento della domanda interna, i consumatori attendono i saldi in modo sempre più ansioso. Sperano infatti di fare un buon affare, e quindi molti hanno rinviato l’acquisto. Si sono comprate le cose minimamente indispensabili per i regali, ma per il resto si sono rinviati gli acquisti ai saldi.

A che cosa devono fare attenzione i consumatori per evitare brutte sorprese?

Il rischio truffa è sempre in agguato. Soprattutto in questo periodo in cui si vende poco, i commercianti cercano di rifilare anche qualche scarto di magazzino. L’ideale sarebbe quindi andare al negozio con le idee molto chiare. Per esempio, dopo Natale hanno molto successo i saldi dell’elettronica di consumo. Il consiglio è quello di adocchiare il prodotto prima dell’inizio dei saldi, puntarlo, segnarsi il prezzo e dopo, con i saldi, vedere se conviene o meno.

Intende dire che non tutti i saldi sono autentici?

Esattamente. Spesso molti saldi del 40-50% sono bufale, perché si finge un prezzo più alto per fare credere che anche gli sconti siano elevati. Nella realtà lo sconto è molto più contenuto di quanto indicato sul cartellino. A volte addirittura si vendono prodotti allo stesso prezzo precedente i saldi, simulando un aumento e una riduzione di prezzo.

Durante i saldi è possibile usare le carte di credito?

Sì. Bisogna ricordare sempre che anche durante i saldi i negozi sono tenuti ad accettare le carte di credito. EÈ  pur vero che per i commercianti le commissioni sono molto esose, e in questo abbiamo assistito all’inerzia totale di tutti i governi che sono sempre molto succubi del sistema bancario. Impongono l’accettazione delle carte di credito, ma non riescono a evitare le commissioni.

È vero che la merce a saldo non si cambia?


  PAG. SUCC. >