BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BORSA ITALIANA OGGI/ Milano, news: chiusura a -1,22%, Unicredit a -3,64% (oggi, 13 ottobre 2016)

Borsa italiana news, gli aggiornamenti sull'andamento di Piazza Affari e le ultime notizie dal mondo finanziario. Le news sulle azioni più importanti del mercato italiano

Lapresse Lapresse

Piazza Affari chiude a -1,22% e sul listino principale troviamo in rialzo solamente A2A (+0,92%), Atlantia (+0,05%), Enel (+0,59%), Ferragamo (+0,89%), Fineco (+5,58%), Luxottica (+0,66%), Mediaset (+0,15%) e Stm (+0,56%). I ribassi più ampi sono quelli di Bper (-4,36%), Banca Mediolanum (-4,01%), Banco Popolare (-4,69%), Bpm (-4,61%), Fca (-3,45%), Mediobanca (-3,36%), Ubi Banca (-3,77%), Unicredit (-3,64%), Unipol (-4,12%) e UnipolSai (-4,41%). Fuori dal listino principale Alerion Clean guadagna il 21,91%, Innovatec il 13,7%. Il cambio euro/dollaro resta vicino a quota 1,105, mentre lo spread tra Btp e Bund si attesta a 140 punti base.

Piazza Affari perde l’1,4% e sul listino principale troviamo in rialzo solamente A2A (+0,5%), Mps (+0,5%), Campari (+0,1%), Ferragamo (+0,7%), Fineco (+4,3%), Stm (+2,5%) e Yoox (+0,2%). I ribassi più ampi sono quelli di Bper (-3,5%), Banco Popolare (-4,3%), Bpm (-3,7%), Cnh Industrial (-3,4%), Fca (-3,1%), Ubi Banca (-3,5%), Unipol (-3,5%) e UnipolSai (-4,7%). Fuori dal listino principale Alerion Clean guadagna il 21,8%, Banca Generali il 7,3%. Il cambio euro/dollaro si avvicina a quota 1,105, mentre lo spread tra Btp e Bund resta sopra i 140 punti base.

Piazza Affari perde l’1,1% e sul listino principale troviamo in rialzo solamente A2A (+0,1%), Mps (+1,2%), Ferragamo (+0,31%), Fineco (+3,9%), Stm (+2,7%) e Yoox (+0,4%). I ribassi più ampi sono quelli di Bper (-2,2%), Banco Popolare (-2,4%), Bpm (-2,1%), Cnh Industrial (-2,2%), Fca (-2,5%), Generali (-2,7%), Ubi Banca (-2,3%), Unipol (-3,9%) e UnipolSai (-4,9%). Fuori dal listino principale Alerion Clean guadagna il 21,5%, Banca Generali il 6,1%, mentre Stefanel cede il 5,3%. Il cambio euro/dollaro resta in zona 1,1, mentre lo spread tra Btp e Bund torna sopra i 140 punti base.

Piazza Affari perde l’1,4% e sul listino principale troviamo in rialzo solamente Mps (+1,9%) e Stm (+1,3%). I ribassi più ampi sono quelli di Bper (-1,8%), Banco Popolare (-1,9%), Cnh Industrial (-2,8%), Fca (-2,1%), Generali (-2,7%), Intesa Sanpaolo (-2%), Leonardo (-1,9%), Mediobanca (-2,1%), Prysmian (-1,9%), Saipem (-2,6%), Telecom Italia (-2,4%), Unipol (-3,3%) e UnipolSai (-3,9%). Fuori dal listino principale Alerion Clean sale del 21,2%. Il cambio euro/dollaro rimane in zona 1,1, mentre lo spread tra Btp e Bund scende sotto i 140 punti base.

Cercherà anche oggi di riagganciare i 16.500 punti in una giornata in cui sono attesi alcuni dati macroeconomici. Occhi puntati sulla Germania, Paese del quale si conoscerà l’indice dei prezzi al consumo. In assenza di altri dati europei, occhi puntati sui mercati americani, con analisti pronti a valutare il mercato del lavoro a stelle e strisce, grazie al dato sulle richieste iniziali di disoccupazione e a quello della richiesta di sussidi. Gli operatori internazionali avranno occhi anche per le scorte di greggio delle industrie americane.

Ieri Chiusura piatta per Piazza Affari che alla fine della giornata di contrattazione ha chiuso di pochissimo sotto la parità, con un -0,02%. Sul fronte azionario a Milano hanno brillato i bancari con Monte dei Paschi di Siena che mette a segno un rialzo dello 0,76%, e si riporta sopra ai 0,17 euro per azione (ultimo prezzo in chiusura 0.1717). Molto meglio di Mps nella giornata di ieri hanno fatto Ubi Banca e Banco Popolare, entrambi gli istituti di credito hanno messo a segno un rialzo superiore al 6%.

Il differenziale tra Btp e Bund tedeschi resta stabile a quota 140. In chiusura il valore registrato è stato di 140,8 punti base.

© Riproduzione Riservata.