BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ABOLIZIONE EQUITALIA/ Gli italiani ci guadagnano davvero?

Pubblicazione:

Lapresse  Lapresse

L'istanza deve essere trasmessa a Equitalia entro 90 giorni dalla pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale e si può pagare con domiciliazione bancaria, bollettini postali o allo sportello. Importante sapere che se il contribuente salta una rata, o la paga in ritardo, perde i benefici della rottamazione. Un'altra novità, diciamo importante, è che chi deciderà di aderire alla sanatoria per il 2017 non potrà subire pignoramenti o ipoteche. Inoltre, a condizione che il bene pignorato non sia già stato regolarmente assegnato, l'esecuzione forzata già iniziata potrà essere sospesa. In pratica, i contribuenti che aderiscono alla rottamazione non dovranno temere pignoramenti futuri sulle cartelle che si stanno impegnando a pagare con lo sconto. Si prospetta che, da qui a poco, la riscossione delle tasse dovrebbe passare direttamente nelle mani dell'Agenzia delle Entrate, ma con il nuovo progetto di modello dell'Agenzia. 

Per ultimo, ma ciò riguarda solo una parte di contribuenti che possiamo definire una "elite" di evasori pentiti sconosciuti al fisco - che sono comunque pochi rispetto alla maggior parte di coloro che hanno portato, frodando, i loro capitali all'estero -, c'è la possibilità di poter usufruire fino al 30 settembre del prossimo anno della voluntary disclosure: una legge che permette gli italiani che hanno interessi, attività finanziarie e patrimoni all'estero e che sono sconosciuti all' Agenzia delle Entrate di fare pace con il fisco e di regolarizzare la loro posizione, anche sul piano penale, pagando le imposte scontate e ottenendo uno sconto in alcuni casi. 

Come commentare l'insieme di questi provvedimenti fiscali del Governo Renzi? Occorre che "qualcuno" finalmente illustri come questi interventi siano una mossa concreta nella lotta contro l'evasione, non con i soliti slogan, che creano esclusivamente una grande confusione fra i cittadini - il famoso fumo negli occhi -, ma con risposte adeguate e chiarificatrici, degli oneri e degli "onori" inerenti questa nuova legge, informando adeguatamente il cittadino sulle varie agevolazioni e su come accedervi. 

I quesiti che si pongono sono molteplici, elenchiamone alcuni: tali disposizioni sono realmente a vantaggio dei contribuenti, lavoratori dipendenti, artigiani e imprenditori che vengono tartassati, "solo loro", dal fisco? Come mai si usano questi espedienti, certamente legali, per rastrellare soldi, frutto sì di omissioni e ritardi dei cittadini citati in precedenza, ma che rappresentano solo poche "gocce nell'oceano" e non la grande evasione - imprenditori falliti e quindi nullatenenti, lavoro sommerso, multinazionali, finanzieri, banche ecc. - che non si riesce né a scoperchiare fino in fondo, né a combattere? Come verranno incorporati i lavoratori di Equitalia e perché si pensa a fare entrare tali dipendenti privati all'interno dell'amministrazione pubblica, gonfiando ancor di più i costi di tale amministrazione che a detta di tutti è drammaticamente un passivo e una sciagura economica tipica del nostro Paese? 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >