BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPY BANCHE/ Ubi sulle "good banks" e Passera su Mps: quello scambio che Renzi rifiuta

Pubblicazione:mercoledì 5 ottobre 2016

Matteo Renzi (LaPresse) Matteo Renzi (LaPresse)

Se aggiungiamo che anche Atlante appare in stallo (di fatto immobilizzato sulle due Popolari del Nordest) appare meno sorprendente la durezza del braccio di ferro che vede de Bortoli sotto i riflettori come protagonista mediatico milanese in contrapposizione al "cerchio magico" renziano. Ma dietro si intuiscono altri profili forti: il presidente emerito di Intesa Sanpaolo, Giovanni Bazoli (la figlia è nel consiglio Ubi), il presidente della Bce Mario Draghi, l'amministratore delegato di Mediobanca Alberto Nagel e il leader delle Fondazioni Giuseppe Guzzetti (lui stesso ultimamente in surplace sul futuro di Atlante 1 e 2).

Come ha avvertito il Financial Times già in estate, per Renzi i rischi derivanti da una gestione spregiudicata o sbagliata delle crisi bancarie "toscane" possono essere più elevati di quelli di una sconfitta al referendum.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
05/10/2016 - TU VO FA L'americano (Massimiliano PANIZZA)

puo' essere tutto vero. Ma di certo in un mercato dove il più pulito ha la rogna....forse mi fiderei del "Regolatore" con tutti i suoi difetti, ovvero se questo chiede un miglioramento dei ratios patrimoniali per fare un'operazione in ottica CRR (per UBI); ci sarà un motivo o no ? Non per forza siamo di fronte ad una battaglia fra spregiudicati trader da quattro soldi, ma siamo forse di fronte a gente che ha una propria visione e a un regolatore che vuole applicare le norme. UBI non è messa benissimo come ratios se qualcuno spinge perchè faccia delle operazioni di sistema BCE non fa nient'altro che fare il suo lavoro. Un ultimo commento, forse ci sono delle ruggini fra il Giamburrasca premier e il fondatore di Italia Unica...certo che mettersi con UBS, maestra nel prendere multe in giro per il mondo per speculazioni sui derivati...e quest'ultima vuol salvare la banca del famoso derivato Alexandria ...beh un pensierino ce lo farei nell'essere cauto