BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

Borsa Italiana oggi/ Milano, news: chiusura a +0,07%, Generali a -3% (oggi, 23 novembre 2016)

Borsa italiana news, gli aggiornamenti sull'andamento di Piazza Affari e le ultime notizie dal mondo finanziario. Le news sulle azioni più importanti del mercato italiano

LapresseLapresse

Piazza Affari riesce a recuperare terreno e a chiudere in rialzo dello 0,07%. Sul listino principale troviamo in rosso Atlantia (-0,4%), Bper (-0,53%), Buzzi (-0,45%), Enel (-0,48%), Ferragamo (-1,51%), Generali (-3%), Intesa Sanpaolo (-0,68%), Mediobanca (-1,47%), Moncler (-0,46%), Poste Italiane (-0,18%), Prysmian (-0,54%), Snam (-1,52%), Terna (-0,15%), Unicredit (0,5%) Unipol (-2,57%), UnipolSai (-0,67%) e Yoox (-1,52%). I rialzi più consistenti sono quelli di A2A (+1,86%), Cnh Industrial (+6,08%), Exor (+2,21%), Luxottica (+1,67%) e Tenaris (+2,11%). Fuori dal listino principale Neurosoft sale del 6,36%, mentre Acotel cede l’8,02%. Il cambio euro/dollaro scende sotto quota 1,055, mentre lo spread tra Btp e Bund si attesta a 186 punti base. 

Piazza Affari perde l’1,2% e sul listino principale troviamo in rialzo solamente A2A (+0,6%), Campari (+0,6%), Cnh Industrial (+4,8%), Fca (+0,9%), Italgas (+0,9%), Luxottica (+0,7%), Mediaset (+0,5%), Recordati (+0,7%) e Tenaris (+1%). I ribassi più ampi sono quelli Bper (-3,2%), Banco Popolare (-3%), Bpm (-3,8%), Mps (-3,4%), Generali (-3,8%), Intesa Sanpaolo (-3,4%), Mediobanca (-3,7%) e Unipol (-3,8%). Fuori dal listino principale Technogym guadagna il 5,1%, mentre Pierrel cede il 7,5. Il cambio euro/dollaro scende a quota 1,055, mentre lo spread tra Btp e Bund si attesta a 184 punti base. 

Piazza Affari perde l’1,3% e sul listino principale troviamo in rialzo solamente Fca (+0,3%), Italgas (+2%), Leonardo (+0,6%), Recordati (+0,5%) e Saipem (+0,5%). I ribassi più ampi sono quelli Bper (-3,7%), Banco Popolare (-3,4%), Bpm (-3,2%), Mps (-3,3%), Generali (-3,9%), Intesa Sanpaolo (-2,8%), Mediobanca (-4,2%), Ubi Banca (-2,8%), Unicredit (-3,1%), Unipol (-3,5%) e UnipolSai (-2,7%). Fuori dal listino principale Neurosoft sale del 5,9%, mentre Net Insurance perde il 7,6%. Il cambio euro/dollaro si avvicina a quota 1,065, mentre lo spread tra Btp e Bund sale sopra i 186 punti base. 

Piazza Affari cede lo 0,8% e sul listino principale troviamo in rialzo solamente A2A (+1,3%), Exor (+0,4%), Fca (+1,7%), Italgas (+0,9%), Luxottica (+0,4%), Recordati (+0,2%), Saipem (+0,4%), Telecom Italia (+0,1%) e Terna (+0,6%). I ribassi più ampi sono quelli di Bper (-2,3%), Banco Popolare (-3,7%), Bpm (-3,9%), Mps (-2,6%), Generali (-3,4%), Mediobanca (-2,6%), Ubi Banca (-2,2%), Unicredit (-2,5%) e Unipol (-2,3%). Fuori dal listino principale Risanamento sale dell’11,3%, mentre Dmail cede il 4%. Il cambio euro/dollaro si trova a quota 1,06, mentre lo spread tra Btp e Bund sale a 183 punti base. 

Piazza Affari affronta una giornata in cui verrà comunicato l’indice Pmi manifatturiero e dei servizi a livello tedesco, francese ed europeo. Attenzione anche al mercato del lavoro Usa: saranno comunicati infatti le richieste di sussidi di disoccupazione. Alle 16:00 analisi dell’indice dei Consumatori del Michigan. Ultimo dato importante sarà quello sulle scorte relative al greggio detenuto dalle imprese americane.

Nella giornata di ieri ottimismo generalizzato sulle Borse, con Milano che ha messo a segno un +1,37%, portandosi in area 16.500 punti. In Europa segno verde in tutti i maggiori mercati, con Londra a +0,62%, Parigi a +0,41% e Francoforte a +0,27%. In campo azionario da registrare l’ennesimo arretramento di Mps che finisce sotto i 22 centesimi ad azione. Ottima performance invece per Stm, che ha fatto segnare un rialzo superiore al 3%.

Lo spread tra Btp e Bund resta stabile in area 180, con l’ultimo valore registrato fissato a 180,20.

© Riproduzione Riservata.