BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Canone Rai 2016 in bolletta / Ultime notizie: cosa fare se avete apparecchi radio o tv nei locali? (News live 1 febbraio)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Infophoto  Infophoto

CANONE RAI IN BOLLETTA 2016, NOVITÀ NEWS E ULTIME NOTIZIE: APPARECCHI RADIO O TV NEI LOCALI (OGGI, 1 FEBBRAIO) – In questi giorni la decisione del Governo di inserire il pagamento del Canone Rai nella bolletta energetica, è sempre al centro delle discussioni con tantissime casistiche che vengono esaminate quindi chiarite. Vi vogliamo parlare del canone in riferimento ad apparecchi radio o tv presenti in locali in cui viene effettuata un’attività lavorativa. A tal proposito la Rai ha chiarito che se “nel locale è presente un apparecchio radio o Tv occorre sottoscrivere un nuovo abbonamento speciale utilizzando il bollettino”. Il bollettino in questione può essere ottenuto visitando il sito canonerai.it nell’apposita sezione dedicati agli abbonamenti speciali per locali,con tanto di indicazione per conoscere l’importo da versare.

CANONE RAI IN BOLLETTA 2016, NOVITÀ NEWS E ULTIME NOTIZIE LIVE. L'ATTESA PER UNA COMUNICAZIONE DELL'AGENZIA DELLE ENTRATE (OGGI, 1 FEBBRAIO) Con i dubbi che ancora restano riguardo le novità del canone Rai in bolletta, cresce l’attesa di una comunicazione dell’Agenzia delle Entrate. C’è infatti chi non ha un televisore ed è in attesa di capire quali sono le esatte modalità per comunicare la non detenzione dell’apparecchio ed evitare così l’addebito dell’imposta sul conto elettrico. Inoltre, l’Unione nazionale consumatori aveva chiesto proprio entro oggi un chiarimento sul pagamento del canone per chi ha un televisore, ma non è intestatario di un contratto di fornitura elettrica: va effettuato con il vecchio bollettino, e quindi entro oggi? Una domanda non banale per coloro che abitano in una villa multifamiliare, dotata spesso di un solo contatore elettrico e quindi di un solo contratto.

CANONE RAI IN BOLLETTA 2016, NOVITÀ NEWS E ULTIME NOTIZIE LIVE. IL DUBBIO SUL PAGAMENTO DEGLI ARRETRATI (OGGI, 1 FEBBRAIO) Una preoccupazione riguardo il canone Rai 2016 in bolletta che è abbastanza frequente nei tweet degli italiani riguarda il fatto che se qualcuno non l’aveva pagato negli anni scorsi si ritroverà a dover versare anche gli arretrati. Si ipotizza perfino che si possa arrivare a una richiesta fino ai dieci anni precedenti. Questo perché si presume che l’Agenzia delle Entrate incroci i dati dei versamenti 2016 con quelli degli anni precedenti andando così a scovare chi ha evaso in passato il canone Rai. Contro questa interpretazione nei giorni scorsi è arrivata però un’indicazione di Tv Sorrisi e Canzoni. Il settimanale Mondadori, proprio in virtù dei tanti dubbi degli italiani sul canone in bolletta, aveva rivolto alcune domande direttamente alla Rai. E una di queste recitava proprio: “Cosa succede a chi non pagava il canone e ora se lo ritroverà nella bolletta? Dovrà pagare per gli anni precedenti”. La risposta, che dovrebbe provenire dalla stessa Rai, è la seguente: “No, questo non succederà. Infatti il principio della ‘presunzione di detenzione di apparecchio’ si applica dal 2016 in poi”. 

CANONE RAI IN BOLLETTA 2016, NOVITÀ NEWS E ULTIME NOTIZIE LIVE. ULTIMO GIORNO UTILE PER PAGARE IL CANONE SPECIALE (OGGI, 1 FEBBRAIO) Scadenza importante oggi per il canone Rai 2016. Infatti per gli esercenti, le strutture ricettive o comunque coloro che detengono un televisore fuori dell’ambito familiare, è l’ultimo giorno utile per pagare il canone speciale. Normalmente la scadenza sarebbe il 31 gennaio, ma dato che era una domenica è slittata al giorno seguente. Il pagamento deve essere eseguito con il consueto bollettino. E la cosa nei giorni scorsi ha sollevato qualche protesta, perché per il canone speciale l’importo è rimasto immutato e non è invece sceso come per le utenze familiari. Oltretutto bisogna sperare che sia stato chiaro che il canone speciale non si paga attraverso la bolletta elettrica.

CANONE RAI IN BOLLETTA 2016, NOVITÀ NEWS E ULTIME NOTIZIE LIVE: LA PETIZIONE CONTRO LA LEGGE, SALGONO LE ADESIONI (OGGI, 31 GENNAIO) - Il Canone Rai 2016, cambiando ed essendo da oggi nella bolletta della luce, provoca polemiche e dibattiti da ormai mesi, con molti che hanno richiesto la modifica parziale o totale della norma presente nella Legge di Stabilità di quest’anno. Uno dei metodi usati è quello della petizione online che si arroga il diritto di alzare le proteste contro il Canone in bolletta, con il testo pubblicato ormai settimane fa con firma Giuseppe Sorbello sul portale Change.org. «Trovo l’idea dei nostri politici di far pagare il canone Rai nella bolletta elettrica del tutto illegittima e anti costituzionale. Non si può imporre una tassa per mantenere la Rai nata come televisione pubblica e oggi gestita dai partiti politici per far lavora chi è gradito a loro», si dice nella petizione. Una dichiarazione di guerra più che alla Rai al governo, con le adesioni che nelle ultime ore sono cresciute fino a toccare la quota di 45.243 firme e sostenitori.

CANONE RAI IN BOLLETTA 2016, NOVITÀ NEWS E ULTIME NOTIZIE LIVE: “PAGA SOLO CHI GUARDA”, OPZIONE RAI CHE FA TREMARE IL GOVERNO (OGGI, 31 GENNAIO) - Ne hanno parlato in tanti in questi ultimi giorni di discussioni sul tema Canone Rai da pagare in bolletta da quest’anno, eppure ancora non del tutto chiari i termini della vicenda: “paga solo chi guarda”, è il succo dell’opzione Rai che potrebbe cercare di azzerare l’evasione del canone tv, una card per creptare i programmi impedendo la visione a chi non paga. Moderna come le pay tv, ma antica come gli inizi Rai, la proposta è stata data, come abbiamo raccontati ieri, da Pierluigi Sabbatini membro dell’Autorità Antitrust, ma le polemiche e i timori del Governo in queste ore si fanno più insistenti. In questo modo con la card la Rai non verrebbe meno al servizio pubblico, e sarebbe ragionevole per tutti, o quasi: sarebbe del tutto inapplicabile se si cerca di raccogliere molti fondi per aiutare le casse statali e della stessa Rai, raccontano sul web nel blog Diretta.info. La scelta di mettere in bolletta della luce il canone Rai è fatta da Renzi proprio per rientrare in tutti i costi, abbassando il tetto per tutti ma rendendolo obbligatorio e inaggirabile tramite bolletta della luce: con la card tutto sarebbe vanificato. Come andrà a finire?

CANONE RAI IN BOLLETTA 2016, NOVITÀ NEWS E ULTIME NOTIZIE LIVE: IL NUMERO VERDE E TUTTE LE INFORMAZIONI, SARANNO GRATUITI? (OGGI, 31 GENNAIO) - Per conoscere tutte le informazioni necessarie sul nuovo canone Rai 2016 in bolletta fino ad ora si è dovuto provare la fortuna sostanzialmente, chiamando un numero non verde, quindi a pagamento, e ricevendo di fatto delle info non esattamente complete su tutte le novità del canone in bolletta del servizio pubblico. Polemiche e polemiche il risultato e per questo motivo è stato istituito, finalmente, un numero verde gratuito da consultare per avere i dettagli e le novità del nuovo canone Rai, dato anche che nelle ultime settimane sono giunti alcuni tasselli in più che rendono più chiaro l’impianto della nuova norma contenuta nella Legge di Stabilità. È attivo da mercoledì 27 gennaio scorso il numero verde 800.93.83.62 istituito dalla Rai per tutti i chiarimenti con gli abbonati e i cittadini in merito al canone Tv per uso privato. Lunedì-Sabato, dalle ore 9 alle 21, queste le fasce per poter chiamare.

CANONE RAI 2016 IN BOLLETTA, NOVITÀ NEWS E ULTIME NOTIZIE: L'ODISSEA PER CAPIRE COME NON PAGARE L'IMPOSTA SE NON SI HA LA TV (OGGI, 30 GENNAIO 2016) Non è facile capire come si deve comportare chi, legittimamente, non possedendo il televisore, vuole esentarsi dal pagamento del canone Rai 2016 in bolletta. Su Tvblog Davide Mazzocco ha raccontato di essersi recato direttamente all’Agenzia delle Entrate di Torino, deputata da tempo a ricevere le richieste di esonero dall’imposta, proprio perché, non possedendo un tv, non intende farsi addebitare i 100 euro in bolletta. Tuttavia all’Agenzia delle Entrate un usciere gli ha suggerito di recarsi direttamente alla sede Rai, distante poche centinaia di metri. Lì si è trovato di fronte a un’impiegata che gli ha spiegato che avrebbe trovato tutte le informazioni sul sito della Rai. In effetti sul sito in questione esiste tra le faq un’indicazione su cosa fare, ovvero: presentare una dichiarazione di non detenzione del televisore con modalità che saranno definite con un provvedimento dell’Agenzia delle Entrate. 

“Ora resta da capire come, quando e dove si potrà comunicare la propria disdetta alla Rai per non trovarsi a pagare una tassa non dovuta che lo Stato impone di pagare perché presume che chiunque disponga di un contratto di fornitura di energia elettrica sia anche in possesso di un televisore”, dice Mazzocco. Ma quanto tempo ci vorrà prima del provvedimento dell’Agenzia delle Entrate? Davvero difficile saperlo. Si spera in ogni caso prima di luglio, quando arriverà il primo “addebito” del canone in bolletta.



© Riproduzione Riservata.