BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Canone Rai 2016 in bolletta/ Verdelli: la responsabilità dei dirigenti diventa più gravosa (ultime notizie e news live 11 febbraio)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Infophoto  Infophoto

CANONE RAI 2016 IN BOLLETTA, NOVITÀ NEWS E ULTIME NOTIZIE. CARLO VERDELLI: CON NUOVO CANONE RESPONSABILITÀ PIÙ GRAVOSA PER I DIRIGENTI (OGGI, 11 FEBBRAIO) Carlo Verdelli, neo direttore editoriale per l’offerta informativa della Rai, è stato in audizione alla commissione vigilanza e ha spiegato come stia cercando di condurre il suo lavoro, non semplicissimo. Tra le altre cose ha detto che “il fatto che il canone venga reso un pochino più obbligatorio rende più gravosa la responsabilità dei dirigenti, che già era piena. I cittadini hanno il diritto di non sapere, di non capire e di non ricordare. Rispetto a 20 anni fa il cittadino ha infinite fonti di informazione e ha diritto alla spiegazione”. Per Verdelli sarà importante far sì che che l’azienda si adegui ai “bisogni informativi che hanno i cittadini nel 2016 che sono diversi da quelli del 2010 o del 2000”. CANONE RAI 2016 IN BOLLETTA, NOVITÀ NEWS E ULTIME NOTIZIE. ROBERTO FICO: GLI ARRETRATI NON VERRANNO RICHIESTI IN ALCUN MODO (OGGI, 11 FEBBRAIO) La novità del canone Rai 2016 in bolletta ha fatto sorgere il timore che possano essere chiesti gli “arretrati” a chi non ha pagato l’imposta negli scorsi anni. Già nei giorni scorsi ci sono state dichiarazioni del ministro dello Sviluppo economico e della Rai per smentire questa eventualità. E ora arrivano anche le parole di Roberto Fico, Presidente della commissione vigilanza della Rai. A Radio 24 l’esponente del Movimento 5 Stelle ha infatti detto che “gli arretrati per chi non ha pagato in passato non verranno richiesti in alcun modo”. Dunque un’ulteriore conferma che forse farà diminuire le proteste sulla nuova modalità di pagamento del canone. 

CANONE RAI 2016 IN BOLLETTA, NOVITÀ NEWS E ULTIME NOTIZIE. NIERI (MEDIASET): SOLO RAI HA FINANZIAMENTO GARANTITO IN PARTENZA (OGGI, 11 FEBBRAIO) Gina Nieri, Consigliere di amministrazione e direttore Divisione affari istituzionali, legali e analisi strategiche di Mediaset ha rilasciato un’intervista a Il Sole 24 Ore in cui affronta anche il tema del canone Rai in bolletta, ribadendo che è giusto che il Governo cerchi di combattere l’evasione con questa nuova modalità di pagamento, ma resta il fatto che, a parte la Rai, “nessuno degli altri operatori ha un finanziamento garantito in partenza”. La tv di Stato dovrebbe a questo punti rinunciare a parte della pubblicità su una o più reti? La Nieri sottolinea che questa è una decisione che dipende solo dalla politica. Vedremo se quando si discuterà della nuova concessione per il servizio pubblico si affronterà o meno il tema.

CANONE RAI 2016 IN BOLLETTA, NOVITÀ NEWS E ULTIME NOTIZIE. L'EVASIONE DELL'IMPOSTA AL 17% IN PIEMONTE (OGGI, 11 FEBBRAIO) La novità del canone Rai pagato in bolletta dovrebbe contribuire ad abbattere l’evasione di questa imposta. E a questo proposto il Comitato regionale per le comunicazioni del Piemonte ha fatto sapere che nella regione si stima un’evasione pari al 17%, ben al di sotto del dato nazionale, quantificato al 37%. Il Corecom ha fatto altresì emergere una crescita dell’adesione dei comuni al questionario riguardante la qualità della ricezione del segnale televisivo, proprio in virtù del pagamento del canone in bolletta.

Bruno Geraci, Presidente del Comitato, ha infatti sottolineato che “da quando il canone è diventato di fatto non evadibile, l’adesione al nostro questionario da parte dei Comuni è decuplicata, segno che l’informazione regionale è considerata un tassello fondamentale del servizio pubblico televisivo e che anzi prima l'assenza del Tg locale era considerata un buon motivo per non pagarlo”. I dati dicono comunque che circa il 14% della popolazione piemontese non riceve il segnale Rai. Geraci ha quindi sollecitato il Consiglio regionale ad attivarsi per far sì che il segnale di Rai Piemonte venga ricevuto su tutto il territorio.



© Riproduzione Riservata.