BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINANZA E POLITICA/ Sapelli: il piano tedesco dietro gli "specchi" di Banca Etruria

Pubblicazione:

Angela Merkel (Infophoto)  Angela Merkel (Infophoto)

Nel 1830 la Prussia inizio la guerra contro l’Austria mentre unificava gli staterelli tedeschi che tutti (salvo la Sassonia) non possedevano industrie forti e competitive come le prussiane. Cosi l’economia si trasformava in politica e gli junker ponevano le basi dell’unificazione tedesca che è stata taumaturgicamente bagnata dal sangue francese di Sedan con il Kaiser incoronato a Versailles È ciò che accade oggi su più larga scala con l’Ue e l’euro. Con una differenza: oggi i francesi si sono arresi e rassegnati porgono i polsi alla catena teutonica. La recente lettera dei due governatori delle banche centrali tedesca e francese ha questo terrificante significato. Non ha nulla a che vedere infatti con l’Unione bancaria preconizzata dalla Bce e da Mario Draghi. In quella lettera s’invoca invece un ministero delle Finanze europeo atto a governare ed eliminare il debito sorvegliando i bilanci sovrani. Non si parla né di vigilanza bancaria unificata, né di regole. E questo mentre le banche tedesche piene di assets tossici stanno crollando.

La borsa mondiale ha inteso la lezione e risponde anarchicamente con le vendite di massa. L’Europa fa finta di non accorgersene. Gli italiani si fanno ingannare dal gioco di specchi di Banca Etruria mentre è invece il Titanic e non la barchetta da passeggio che rischia di affondare. Ci si preoccupa di distruggere il credito cooperativo invece di alzare lo sguardo verso lo tsunami che incombe. Giochi di specchi: sempre e ancora giochi di specchi, mentre la crisi internazionale avanza inesorabile.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
14/02/2016 - commento (francesco taddei)

la solida guida della banca centrale italiana ha prodotto l'insabbiamento e la truffa ai danni dei cittadini-sudditi.

 
14/02/2016 - Come scoprire l'acqua calda? (VINCENZO DI TOLVE)

L'Italia purtroppo, è guidata da incapaci ciucci, seppur prof€Rettori alla Bocconi, se un semplice ragiunatt avrebbe risolto il problema del mio famoso "Fattore C " e non la Crisi, Crescita e Circolante, si doveva domarla cosi:" de-tassazione di Salari, Assegno Pensioni, Costo Lavoro con 50-100 mld€ di Debiti da investire in Infrastrutture e Sistema Idrogeologico, ecco occupazione, Circolante e Consumi!Come cavolo fa un poveri cristo a sopravvivere, se prima non ha un reddito?Come fa chiunque, a ricevere i propri soldi dallo Stato(70mld€) da Commesse?Come fa coi risparmi ii Banche che chiedono Commesse sino al 20% e, al cliente non restituisce niente?Perché a comprare un auto se, il Taeg varia da zero al 13%? Siamo sposati alla Merkel?Perché non siamo capaci a chiudere con la UE ed euro?Io pagavo il muratore 119 mila lire il giorno, introdotto l'€ ccheski mi chiese 120€!Ora cosa si dice quanto uno fa il finto tondo?lo è o ci fa?"L'Esecutivo "Non merita una legnata dalla Corte dei Conti, Consulta e Csm?Già qui sta il problema, quanto valgono e chi sono compreso er Topo che " poteva non sapere " e Bettino il mio amico sì?Napoletano€C,dovevano fucilarli già nel '56, allora sì che il nostro Bel Paese che fu (4°Potenza Economica del mondo)grazie a Craxi,ora Genuflessi a Merkel e surrogati da Anm-Md?Ebbene, peggio di così si può, se noi non usiamo la clava e Battaglio RAI-TV,visto che, è dei Cittadini sancito da questa Legge di Transilmania che si frega un canone per una S.P.A.