BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPILLO/ "L'alternativa" alle banche per far crescere l'economia reale

Pubblicazione:lunedì 15 febbraio 2016

Infophoto Infophoto

Una via potrebbe essere tracciata da alcuni progetti interessanti, che si sono sviluppati in ambito energetico. Nei giorni scorsi, la società Ital Gas Storage, che fa capo a Morgan Stanley Infrastructure, e da Whysol Investments, operatore specializzato in infrastrutture, ha chiuso un finanziamento di circa 1,56 miliardi di euro per realizzare un sito per lo stoccaggio di gas naturale nel Lodigiano. Si tratta della progettazione di una delle più importanti infrastrutture energetiche del nostro Paese, ma, soprattutto, è la prima opera che verrà realizzata grazie all'apporto di capitali internazionali da parte di un operatore indipendente. Secondo quanto precisato dalla stampa, il contratto di finanziamento rappresenta una delle principali operazioni di project finance del mercato italiano ed europeo in ambito energetico.

Progetti per la distribuzione e il consumo del gas naturale vengono avanzati in Italia da diversi operatori privati, in relazione al piano strategico nazionale sull'utilizzo del gas naturale, in via di sviluppo. Per il loro successo sarà decisivo il ruolo giocato da fondi di investimento alternativi (Fia), cioè intermediari finanziari specializzati in grado di dirottare risorse raccolte da investitori istituzionali.

Dopo decenni di scollegamento dei mercati borsistici dall'economia reale, sarebbe fondamentale favorire la crescita di tali forme di investimento, che potranno avere effetti positivi anche sul piano sociale (si pensi soltanto ai posti di lavoro che potenzialmente possono generarsi) e possono rappresentare fonti di finanziamento alternative.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.