BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

NOTIZIE MPS/ In Borsa chiude a -8,24%. Padoan: nessuna evidenza di attacchi speculativi

Vediamo le notizie del giorno su Mps: dall'andamento del titolo in borsa alle news e ai rumors pubblicati su agenzie e quotidiani riguardanti Montepaschi e le altre banche italiane

InfophotoInfophoto

Con Piazza Affari che ha chiuso a -3,05%, Mps termina la giornata a -8,24%. Secondo quanto riferiscono alcune agenzie di stampa, il ministro Padoan, nel corso di un'audizione al Copasir, avrebbe dichiarato che non ci sono evidenze di attacchi speculativi contro l'Italia, dicendo anche di non vedere con sfavore eventuali aggregazioni tra banche italiane e soggetti stranieri. Il ministro ha anche confermato che venerdì il Governo varerà i provvedimenti sul settore bancario che dovevano essere approvati la scorsa settimana.

Giornata decisamente negativa per il titolo bancario di Monte dei Paschi di Siena alle prese con pesanti perdite a Piazza Affari. A pochi minuti dalla chiusura delle contrattazioni odierne, il titolo viene scambiato a 0,584 il che vuole dire una perdita di circa 8,39 punti percentuali. Tuttavia nel corso della giornata si è arrivati a toccare un minimo di 0,5765 mentre il massimo è stato segnato alle ore 9:01 a quota 0,6345, praticamente all’apertura delle contrattazioni, il che la dice lunga su quanto la giornata sia stata difficile per la banca toscana. Per gli analisti continua ad essere la soluzione proposta da Ubi Banca l’unica possibile.

Piazza Affari resta in rosso e Mps cede il 6%, riavvicinandosi alla soglia dei 60 centesimi ad azione. Secondo Repubblica, Lorenzo Rosi, ex Presidente di Banca Etruria, avrebbe depositato al Tribunale fallimentare di Arezzo un memoriale in cui, oltre a ritenere incostituzionale il decreto salva-banche varato dal Governo, ricorderebbe di aver lasciato la banca ai commissari in attivo, nonostante le svalutazioni sui crediti deteriorati. In buona sostanza, Rosi ritiene che se Bancaetruria è fallita è anche colpa della Banca d'Italia. Dopo una sospensione al ribasso, e mentre Piazza Affari perde terreno, Mps arriva a -8%, sotto i 59 centesimi ad azione. Secondo La Stampa, Ubi Banca starebbe cercando di avvicinarsi nuovamente a Bpm, per poi cercare di riproporre l'aggregazione a tre con Montepaschi. Se però la popolare di Milano dovesse arrivare a un accordo con Banco Popolare, allora Ubi si ritroverebbe a procedere da sola all'acquisizione di Mps, ma vorrebbe a quel punto poter eseguire un due diligence approfondita sulle sofferenze della banca toscana.  Piazza Affari si muove in rosso e Mps scende del 2,7%, verso i 62 centesimi ad azione. Banco Popolare e Bpm continuano a trattare per un’aggregazione, ma secondo alcune indiscrezioni di stampa ancora non sarebbero stati sciolti tutti i nodi per arrivare all’accordo finale, in particolare per quel che riguarda la governance del nuovo soggetto nascente. Oggi è in programma il Consiglio di gestione della banca milanese e, stando a Il Messaggero, l’ad Giuseppe Castagna farà un punto della situazione. Da piazza Meda si chiedono 8 consiglieri a testa, mentre al momento sembra che Banco Popolare ne voglia tenere 9 per sé.

© Riproduzione Riservata.