BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BANCHE / S&P's promuove il "modello compatto" per le Bcc

Pubblicazione:

Il presidente Federcasse, Alessandro Azzi  Il presidente Federcasse, Alessandro Azzi

La riforma del governo sulle Bcc è un primo passo positivo verso un sistema delle banche cooperative più coeso e resiliente, anche se nell'imemdiato non sono prevedibili impatti immediati sui rating di Iccrea in quanto per la sua piena implementazione serviranno un paio di anni. E' quanto sostiene Standard & Poor's in un report pubblicato oggi sottolineando che nonostante lo schema della riforma sia stato già delineato rimangono ancora non definiti alcuni dettagli. Lo schema (basato sull'aitoriforma promossa da Federcasse, presieduta da Alessandro Azzi) punta alla creazione di un gruppo bancario comune per le banche cooperative che possa offrire un maggiore sostegno alle singole Bcc aderenti, spiega l'agenzia di rating, ricordando che a pieno regime potranno essere coinvolte 364 banchecooperative che insieme constituiscono circa il 14% del sistema bancario italiano e il 7% degli impieghi. "L'aspetto più significativo del decreto, in termini di prospettive creditizie, è la creazione di 'garanzie in solido' per la condivisione dei rischi tra le banche aderenti che potrebbe portare in ultima analisi ad una perequazione del merito di credito".



© Riproduzione Riservata.