BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CANONE RAI 2016 IN BOLLETTA/ Pronto il ricorso legale collettivo (ultime notizie e news 24 febbraio)

Canone Rai 2016 in bolletta, le ultime notizie relative alla nuova modalità di pagamento dell'imposte sulla televisione e le news riguardanti l'azienda tv di Stato

Infophoto Infophoto

Il Canone Rai 2016 arriva sulla copertina di Panorama, nel numero in uscita domani, con il titolo “Non pagheRai”. Il settimanale ospiterà un intervento del costituzionalista Luca Antonini, secondo cui la scelta di inserire l’imposta nella bolletta elettrica è “irrazionale e illegittima”. Irrazionale perché se un utente cambia fornitore di energia si rischia il caos, illegittima perché il canone non è una tariffa pagata in cambio di un servizio. Dunque bisognerebbe dar vita a un ricorso legale collettivo per portare la questione davanti alla Corte costituzionale. Marco Travaglio, direttore de Il Fatto Quotidiano, ha parlato ieri, ospite di diMartedì, del canone Rai, spiegando che l’idea di inserirlo nella bolletta elettrica comporta una lunga serie di problemi, anche perché il tanto annunciato decreto attuativo chiamato a chiarire i tanti dubbi sorti in queste settimane ancora non è arrivato. Per il giornalista si tratta di un nuovo “annuncio” a cui però non seguono norme per rendere in qualche modo concreta la novità comunicata. In studio era presente anche Licia Colò, che ha sottolineato come la Rai cerchi più l’audience che non di svolgere appieno il suo compito di fornire un servizio pubblico. Travaglio ha poi criticato la riforma della Rai, che accentra troppo potere in mano ad Antonio Campo Dall’Orto, Direttore generale dell’azienda. 

Il canone Rai, dice la pubblicità, è diventato più semplice. Eppure non deve essere del tutto così se Confartigianato Bergamo ha deciso di avviare un servizio di consulenza proprio per le pratiche relative a questa imposta. Ogni secondo e quarto mercoledì del mese (quindi anche oggi) dalle 9:00 alle 12:00 è possibile recarsi senza appuntamento nella sala B della sede di via Torretta 12 per ricevere informazioni direttamente da due funzionari della Rai. Un servizio sicuramente utile che, si legge sul sito di Bergamo Sera, è accessibile sia agli associati di Confartigianato che a tutti gli utenti in generale. 

Tanti italiani vorrebbero non pagare il canone Rai, ma da quest’anno sembra impossibile non farlo, dato che l’imposta viene addebitata direttamente in bolletta. Il sito Laleggepertutti.it segnala però una sorta di “falla” nella legge che consente un “escamotage” per sfuggire al pagamento. Infatti nessuno vieta, nel caso non si abbia la televisione, di comprarla subito dopo aver chiesto l’esenzione in quanto non si è in possesso dell’apparecchio atto alla ricezione dei programmi tv. Per lo stesso principio, allora, si potrebbe donare o dare in comodato d’uso il televisore a un amico a un parente, inviare quindi l’autocertificazione di non detenzione dell’apparecchio, e poi farsi restituire la tv.

Nel caso si voglia percorrere questa strada viene consigliato di “certificare” le date relativa al passaggio di proprietà della televisione mediato il timbro di un qualsiasi ufficio postato sul contratto spedito a uno dei due contraenti.

© Riproduzione Riservata.