BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FONDAZIONI / Guzzetti: Cariplo vince venticinque anni di sfida-filantropia

Pubblicazione:

Giuseppe Guzzetti  Giuseppe Guzzetti

Fondazione Cariplo si avvicina a compiere 25 anni e festeggia restando fedele al proprio passato, che la ha resa la realtà più filantropica del Paese. Al via da oggi quattro grandi iniziative che Cariplo ha presentato questa mattina in occasione dell’evento “Fondazione Cariplo: 25 anni di filantropia”, cui hanno partecipato Giuseppe Guzzetti, Presidente Fondazione Cariplo, Sergio Urbani, Segretario Generale Fondazione Cariplo, Cristina Chiavarino, Direttore Area Arte e Cultura, Davide Invernizzi, Direttore Area Servizi alla Persona, Elena Jachia, Direttore Area Ambiente, Carlo Mango, Direttore Area Ricerca Scientifica.

"Attiveremo dunque quattro grandi programmi che esprimano in maniera forte l’identità che Fondazione Cariplo si è costruita fino ad oggi, con l'obiettivo di concentrare risorse economiche e competenze della nostra struttura operativa per realizzare importanti iniziative pluriennali che faranno innovazione, sperimentazione e, che vogliamo, producano impatto" ha annunciato Sergio Urbani, anticipando la mission 2016 di Cariplo – che si concentrerà su territorio lombardo e su quello di Novarae di Verbano-Cusio-Ossola - che sarà quella del recupero delle periferie e delle aree interne, unita ad un filone sull’impresa sociale e sulla Jobfactory della fondazione, per contribuire a diminuire la disoccupazione giovanile. Il budget disponibile è di 152 milioni di euro, per un pronto intervento nelle aree Artistico-Culturale, Servizi alla persona, Ambiente e Ricerca Scientifica.

"In passato abbiamo già dato vita a programmi di questo tipo - ha spiegato Guzzetti - con l'housing sociale, i distretti culturali, per i progetti a sostegno del welfare di comunità, ad esempio, per il quale nel 2016 metteremo a disposizione altri 10 milioni di euro, ma mai avevamo affrontato le questioni creando task force che coinvolgessero più aree sullo stesso tema. Un nuovo approccio multidisciplinare che sono sicuro darà ottimi risultati" I provvedimenti accompagneranno Cariplo per tutto l’anno fino al 16 dicembre, quando la Fondazione spera di giungere al compimento dei 25 anni orgogliosa di aver raggiunto i seguenti obiettivi: Periferie sociali: la riqualificazione urbanistica-architettonica-ambientale, rimpasto sociale di zone degradate, imprenditorialità sociale, salvaguardia dei beni comuni e dell'ambiente: Decentramento: attività di sostegno alle aree interne come quelle montane e conseguente sostegno alle filiere di tali zone, valorizzazione del patrimonio culturale di zona, miglioramento della qualità di vita; Jobfactory: creare occupazione giovanile attraverso un hub, incontri tra imprese, scuole, unoversità: Innovazione sociale capacity building del Terzo settore e Impact investing: innovazione supportata dalla finanza sociale/impact investing al fine di migliorare welfare, cultura e ambiente.

A questi intenti sono stati destinati: Ambiente: 1.835 progetti per un totale di 145 milioni di euro; Arte e Cultura: 11.212 progetti per un totale di 948,4 milioni di euro; Ricerca scientifica: 1.764 progetti per un totale di 421 milioni di euro; Sociale/Servizi alla Persona: 14.094 progetti per un totale di 955 milioni di euro; 778 progetti per 368 milioni di euro che la Fondazione ha dato per la costituzione delle 15 fondazioni di comunità locali e a supporto della loro attività filantropica sul territorio. Durante l'anno anche un tour in Lombardia, dove Cariplo porterò il Festival della Filantropia, che la Fondazione ha istituire per raccontare di piazza in piazza i propri interventi ed il proprio interesse per l'umano. Cariplo festeggerà questi e gli interventi passati, quasi 30mila progetti per organizzazioni non profit per 2 miliardi e 800 milioni di euro. 1000 progetti circa per ogni anno dal 1991, anno della sua fondazione, ad oggi, per una spesa di quasi 150 milioni di euro all'anno. "I numeri sono fondamentali per comprendere la portata dell’azione della nostra attività filantropica - ha detto Giuseppe Guzzetti, Presidente di Fondazione Cariplo dal 5 febbraio 1997 - ma non dimentico mai di ricordare che il valore ancor più grande è quello dell’innovazione sociale che abbiamo saputo realizzare e delle tante storie di persone che hanno lavorato con noi o che hanno beneficiato dei progetti, dal sociale, alla ricerca scientifica, fino all’ambito culturale ed ambientale. Il valore più importante sono quei bambini, quelle donne, uomini, giovani e anziani, malati o in buona salute che hanno toccato con mano cosa vuol dire il bene comune realizzato dalla nostra attività filantropica, sviluppata in collaborazione con associazioni, enti locali, ong, fondazioni. Sono orgoglioso, per quanto fatto finora, ma sappiamo quanta strada ci sia ancora da percorrere"



© Riproduzione Riservata.