BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Notizie Mps/ In Borsa chiude a -5,98%. Abi: sofferenze bancarie nette in calo

Vediamo le notizie del giorno su Mps: dall'andamento del titolo in Borsa alle news e ai rumors pubblicati su agenzie e quotidiani riguardanti Montepaschi e le altre banche italiane

Infophoto Infophoto

Piazza Affari chiude in rosso (-1,14%) e Mps termina a -5,98%, sempre sotto i 60 centesimi ad azione. L'Associazione bancaria italiana ha fatto sapere che a genaio le sofferenze bancarie in Italia sono scese a 83,6 miliardi di euro, 5,3 in meno di dicembre 2015. Inoltre, il rapporto tra sofferenze nette e impieghi è migliorato al 4,64% dal 4,94% di dicembre. Mentre Piazza Affari prosegue in rosso, Mps perde il 6,5%, sempre sotto i 60 centesimi ad azione. "Io non ho nulla sul tavolo, chiedete alla Cdp", ha detto Giuseppe Guzzetti a chi gli chiedeva un commento riguardo un possibile intervento della Cassa depositi e prestiti nel capitale di Montepaschi. Guzzeti è Presidente dell'Acri, che rappresenta le Fondazioni bancarie che sono tra i soci della Cdp stessaPiazza Affari amplia le perdite e Mps cede il 6,8%, scendendo sotto i 60 centesimi ad azione. Marcello Clarich, Presidente della Fondazione Mps, ha detto di non avere informazioni riguardo un ingresso di Cassa depositi e prestiti o Intesa Sanpaolo nell'azionariato della banca toscana, ricordando che palazzo Sansedoni ha un partecipazione dell'1,5% e dunque non è un socio determinante nei processi di aggregazione. Piazza Affari si muove in rosso e Mps cede lo 0,1%, restando sopra i 63 centesimi ad azione. Secondo quanto riporta Milana Finanza, Montepaschi starebbe valutando l’esternalizzazione della gestione dei crediti deteriorati e potrebbe essere Citi ad assumere il ruolo di advisor in questa operazione. Con tutta probabilità una decisione verrà presa solo dopo l’assemblea degli azionisti convocata per il 14 aprile.

© Riproduzione Riservata.