BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TASSE E POLITICA/ Da Renzi un "aiutone" a Francia e Germania (che mette a rischio l'Italia)

Pubblicazione:

Pier Carlo Padoan (Infophoto)  Pier Carlo Padoan (Infophoto)

Perché da un lato acuisce le divergenze all’interno dell’Eurozona e quindi rende più difficile il suo funzionamento. Dall’altra è anche inutile. Il governo Renzi ha seguito la strada della politica fiscale espansiva nel 2014 e nel 2015, con risultati irrisori dal punto di vista della crescita. Noi infatti siamo un’economia aperta, e con la nostra politica espansiva abbiamo regalato crescita a francesi, spagnoli e tedeschi.

 

Il ministro Padoan ha detto che la spesa è stata tagliata di 25 miliardi e che il governo non può fare di più. Come valuta le sue affermazioni?

Sono affermazioni che fanno sorridere. Innanzitutto la spesa pubblica è stata tagliata per 25 miliardi ed è stata aumentata per 20 miliardi. Quindi il taglio effettivamente è stato solo di 5 miliardi. Inoltre, cosa ancora più importante, se si pensa di avere finito la spending review tagliando 25 miliardi si è molto lontani dalla realtà.

 

È così semplice tagliare la spesa pubblica?

Nessuno mette in dubbio che la spending review sia un’operazione difficile e complicata, ma se almeno non si comincia non andrà da nessuna parte. Onestamente pensare che in un Paese che spende più del 50% del suo Prodotto interno lordo sia sufficiente tagliare la spesa per l’1,5% del Pil e poi spendere l’1% in più è una cosa che fa sorridere.

 

L’annuncio di Renzi che intende tagliare le tasse ha anche una valenza politica rispetto alle prossime elezioni amministrative?

È probabile che ci sia anche un calcolo politico dietro a una scelta di questo genere. Gli obiettivi dei governi non sempre necessariamente coincidono con quelli dell’intera collettività, in quanto spesso e volentieri sono obiettivi partigiani. È però un calcolo politico molto rischioso, nel senso che per portare a casa qualche voto si mette a rischio il Paese. Io penso che non sia una cosa sensata.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.