BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BANCHE POPOLARI/ Fiducia in aumento e depositi su del 5%

Le Banche popolari italiane stanno vedendo crescere l'ammontare dei loro depositi, con un +5% nel mese di febbraio. In aumento anche la fiducia delle comunità servite

Infophoto Infophoto

286 miliardi di euro di risparmio raccolto sotto forma di depositi, di cui 210 in conto corrente, con una crescita, a fine 2015, del 3%. Questi i numeri con i quali si chiude il 2015 e che testimoniano il forte rapporto fiduciario tra le Banche Popolari e le comunità servite. Un rapporto che continua ad essere saldo nonostante le note avversità della fase economica. L’aumento dei depositi, a conferma di una tendenza consolidata, si conferma anche ad inizio 2016 con l’accelerazione del 5% nel mese di febbraio.

L’aumento, registrato a livello nazionale, ha riguardato tutte le aeree geografiche con la sola eccezione delle regioni centrali dove la dinamica è rimasta stazionaria. Nel Nord Ovest, dove si concentra il 45% dei depositi delle Banche Popolari, a fine 2015, l’incremento annuale è stato del 4%, concentrato soprattutto in Piemonte (+4%) e Lombardia (+4,5%). Nel Nord Est (+2%), l’aumento ha riguardato principalmente l’Emilia Romagna (+6,5%), mentre nel Meridione (+4%) ha interessato tutte le regioni con una crescita del 3,5% in Puglia e del 5% in Sicilia.

Per il Segretario Generale di Assopopolari, Giuseppe De Lucia Lumeno: “Il dato sull’andamento dei depositi, unito a quello sulla crescita dei soci, arrivati a 1,4 milioni, e del numero dei clienti, 12,4 milioni, evidenzia, ancora una volta, come all’interno del panorama bancario sia necessario riconoscere e preservare quella biodiversità che, come dimostrato in più occasioni anche da studi internazionali, rappresenta il modo migliore per tentare di uscire dalla crisi economica assicurando la stabilità del sistema e mitigandone gli eccessi”.

© Riproduzione Riservata.