BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TASSE E POLITICA/ La "finta ribellione" di Renzi all'Ue

Pubblicazione:

Pier Carlo Padoan (Infophoto)  Pier Carlo Padoan (Infophoto)

La spesa italiana è già notevolmente compressa. A meno che vogliamo ulteriormente tagliare pensioni, servizi sociali e spesa sanitaria. È una cosa che si può fare, poi però bisognerà pagarne le conseguenze. Possiamo anche essere insensibili nel vedere la gente morta per strada, ma mi domando se l’obiettivo del nostro governo sia quello.

 

Che cosa rischiamo?

Se continuiamo con i tagli arriveremo al livello della Grecia. E mi piacerebbe sapere se la Commissione Ue auspichi che l’Italia si avvicini agli standard di Atene con tagli lineari della spesa. Il governo però poi sarà responsabile per non avere preso posizione e per non avere fatto determinate scelte in modo autonomo.

 

Quali sarebbero le conseguenze di uno scontro tra il nostro governo e Bruxelles?

Se l’Europa ci dà delle regole che sono contro gli interessi del sistema-Italia, è più che giusto e legittimo non rispettarle. Se poi ci saranno ritorsioni da parte delle istituzioni europee, con pressioni sul fatto che aumenta il debito, questo documenterà ancora una volta che il governo italiano non ha quell’autorevolezza per potersi imporre.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.